sabato 30 ottobre 2010

ENZO DI MEO ci parla dell’Arbitro Bancario Finanziario

Una bella novità,secondo il mio modesto parere è finalmente istituito un sistema veloce per la risoluzione delle controversie tra clienti e sistema bancario e finanziario semplice,veloce, economico e al di sopra delle parti a cui tutti possono rivolgersi”.

L'Arbitro Bancario Finanziario (ABF) è un organo imparziale per la risoluzione delle controversie tra i clienti e le banche e gli altri intermediari che riguardano operazioni e servizi bancari e finanziari. È definito "stragiudiziale" perché offre un'alternativa più semplice, rapida ed economica rispetto al ricorso al giudice, che spesso invece comporta procedure complesse e anche molto lunghe e soprattutto tanto dispendiose.

L'ABF è un organismo indipendente e imparziale che decide in pochi mesi chi ha ragione e chi ha torto. È un sistema innovativo completamente diverso rispetto alla conciliazione o l'arbitrato.
Le decisioni non sono vincolanti come quelle del giudice ma se l'intermediario non le rispetta il suo inadempimento è reso pubblico. Il cliente può rivolgersi all'Arbitro soltanto dopo aver tentato di risolvere il problema direttamente con la banca o l'intermediario, presentando a essi un reclamo.
Se non rimane soddisfatto neanche delle decisioni dell'Arbitro, può comunque rivolgersi al giudice. La Banca d'Italia fornisce gli strumenti per il funzionamento dell'ABF

Nessun commento:

Posta un commento

Post recenti

Condividi