venerdì 19 marzo 2010

Contratto di affitto: obblighi del locatore e del conduttore

Sarà capitato a tutti, almeno quando si prende casa in affitto per la prima volta, di imbattersi in termini fino a quel momento sconosciuti. Quante volte su un contratto di affitto abbiamo letto il vocaboli conduttore e locatore?
Proviamo a darne una semplice definizione. Il conduttore è colui che prende una casa in affitto, detto comunemente inquilino, il locatore invece, è il proprietario che dà la casa in affitto.

Sei un conduttore o un locatore e stai per firmare un contratto di affitto?
Per muoverti meglio nel mondo degli affitti, ti tornerà sicuramente utile sapere che nel contratto di affitto ci sono voci che attestano gli obblighi del locatore e gli obblighi del conduttore. Conoscerle può risultare molto utile, perché la loro inadempienza può portare alla cessazione del contratto e addirittura allo sfratto, in quanto sono condizioni generali stabilite per legge.

Se stai per concludere un contratto di affitto ecco quali sono gli obblighi del conduttore:

  1. hai l’obbligo di servirti dell’immobile per l’uso determinato dal contratto;
  2. devi restituire l'immobile alla scadenza del contratto di locazione nello stato in cui lo hai ricevuto, salvo il deterioramento e il consumo risultante dall'uso;
  3. hai l’obbligo di pagare il corrispettivo periodico alla scadenza prestabilita, rispettando sempre le modalità di pagamento pattuite;
  4. hai l’obbligo di rispondere della perdita e del deterioramento della cosa avvenute nel corso della locazione, anche se causate da un incendio, qualora non venga provato che siano accaduti per fatti non imputabili al conduttore;
  5. devi chiedere il permesso al locatore in caso voglia apportare dei cambiamenti all’immobile. Questo serve ad evitare che il locatore, alla fine del contratto di locazione, pretenda che l’immobile torni come era prima. A meno che non abbia chiesto, e ottenuto, preventivamente il consenso del locatore, il conduttore non ha il diritto di chiedergli il pagamento delle spese sostenute per i miglioramenti apportati;
  6. le riparazioni urgenti possono essere eseguite direttamente dal conduttore, salvo rimborso da parte del locatore, purché gliene sia data contestuale comunicazione.
Questi obblighi sono sanciti dall' art. 1587 del Codice Civile.

Se sei, invece, un proprietario di casa è necessario conoscere quali obblighi ti spettano nei confronti del conduttore dal momento in cui firmi il contatto di locazione:

  1. Consegnare le chiavi della casa al conduttore solo dopo la stipula del contratto di locazione.
  2. Chiedere il deposito cauzionale per il pagamento del canone e degli eventuali danni.
  3. Informarsi sulle referenze del conduttore e verificarne la solvibilità.
  4. Intestare le utenze (gas, luce, acqua, rifiuti solidi urbani etc.) al conduttore.
  5. Registrare il contratto e dividere le spese di registrazione in parti uguali con il conduttore.
  6. Entro 48 ore presentare la denuncia di cessione di fabbricato alle autorità competenti.
  7. Vietare la sublocazione ad un canone superiore a quello pagato dal conduttore.
  8. Non accettare proposte di contratto riconducibili alla durata di otto anni prevista dalla legge (foresterie fittizie, usi transitori, etc).
  9. Informarsi con esattezza sugli immobili i cui contratti di locazione possono essere stipulati secondo le sole norme del Codice Civile.
  10. Farsi assistere nella stesura del contratto da un professionista.

Gli obblighi del locatore sono sanciti dall’art 1575 del Codice Civile.


Per non sbagliare ed essere sicuri che il contratto di affitto sia in regola è sempre meglio affidarsi ad un’ agenzia immobiliare competente e specializzata nella locazione. In questo caso, sarà il loro agente immobiliare, fungendo da mediatore, ad occuparsi di tutte le incombenze pratiche, burocratiche e legali fino alla trattativa e conclusione dell’ affare.


Molto spesso con il “fai da te” si rischia di incappare in proprietari che non regolarizzano i contratti e chiedono l’affitto in nero. Un po’ quello che accade agli affitti degli studenti universitari fuori sede quando cercano casa, che si ritrovano a dover pagare prezzi esorbitanti per una stanza singola. A Milano, ad esempio, per una stanza singola occorrono circa 450 € al mese, a Roma 600 € per un posto letto, un po’ meno cara è Bologna, e spostandosi verso Sud i più economici sono gli affitti a Pescara dove per una stanza singola occorrono circa 300 € e per una doppia circa 200 €. Se vuoi approfondire anche questo argomento e scoprire le città più care leggi il post “Affitti agli studenti universitari: tasche vuote e contratti inesistenti”.

190 commenti:

  1. Mi è arrivato un avviso da parte dell'agenzia dell'entrate, per un mancato pagamento 112T - Io ero l'inquilino - come dimostro che i soldi li davo al proprietario ? L'avviso sarà arrivato anche a lui ? La cifra che mi chiedono è il totale o la mia parte ? Spetta a me pagarlo ?

    RispondiElimina
  2. Ciao,
    innanzitutto grazie per averci contattato e richiesto il nostro aiuto.

    Per dimostrare il venuto pagamento bisogna avere le ricevute. L'avviso da parte dell'agenzia delle entrate sarà stato inviato sicuramente anche al proprietario. L'importo del versamento che richiedono è pari al 2% del canone annuo, ed equivale al totale più gli interessi, inoltre le spese si dividono al 50% tra proprietario ed inquilino.

    Speriamo che il nostro intervento ti sia servito a chiarire i tuoi dubbi. Per qualsiasi chiarimento contattaci ancora.

    RispondiElimina
  3. salve,il 28 febraio 2010,dopo aver ritinteggiato e pulito , ho riconsegnato l'alloggio che avevo in affitto,facendolo controllare al pòadrone di casa.Lui ha preso le chiavi dicendomi che era tutto ok.A distanza di un mese e mezzo mi arriva una raccomandata con allegata fattura dove c'e' scritto che ha dovuto effettuare dei lavori di pulizia in data 10 marzo e le spese ammontano a 680 euro senza essere avvisato prima.Volevo chiedervi se è una cosa che si può fare. Vi ringrazio in anticipo,saluti.

    RispondiElimina
  4. Salve, grazie per aver chiesto la nostra consulenza.

    La questione è un po' complessa.

    Di solito alla riconsegna di un immobile in locazione si redige un verbale di riconsegna in cui si attestano le buone condizioni dell'immobile stesso. Questo verbale viene firmato sia dal locatore e sia dal conduttore, proprio per evitare queste situazioni.

    Nel tuo caso, se non possiedi una copia di questo verbale, e non ci sono testimoni che possano dimostrare quanto dici, ti consigliamo di rivolgerti ad un avvocato.

    Per ulteriori chiarimenti, non esitare a ricontattarci.

    RispondiElimina
  5. in data 08.08.2009 ho dato in locazione ad una famiglia di L'Aquila (colpita dal sisma)il mio appartamento - libero - che ho ad Avezzano.
    Stipulato regolare contratto con il responsabile del Comune di L'Aquila (per conto della Protezione civile).
    Ora in fase di compilazione della denuncia dei redditi (730) mi trovo a dover inserire nel riquadro dei redditi di fabbricato gli estremi della registrazione del contratto (F23 ...!!??)
    Mi era stato detto (durante la stipula del contratto di locazione, dal funzionario del Comune di L'Aquila)che non occorreva fare nessuna registrazione tramite F23 e non occorreva pagare alcuna spesa ....
    Potete dirmi qualcosa in merito?
    E adesso - eventualmente - cosa posso indicare nel mio 730 ... nel rigo B9 - colonna 5 ... "codice ufficio" ?
    Grazie

    RispondiElimina
  6. Salve a tutti,
    volevo porre una domanda : un contratto di locazione temporaneo non firmato in presenza del locatore ma solamente spedito via fax allo stesso ( non originale ) ha valore legale ?
    Pongo questa domanda in quanto avevo affittata una camera a Milano da settembre 2009 al 2010; ma a febbraio per motivi di lavoro ( licenziato per la crisi ) sono dovuto andare via. Il proprietario mi ha detto di non preoccuparmi e di pagargli 2 mesi senza problemi( marzo ed aprile ) . Ora lui il 10 maggio ha registrato il contratto usando il modello F23 ( pagando anche la mora ) e pretende il pagamento fino a settembre 2010. Essendo stato molto disonesto nei miei confronti,vorrei sapere come comportarmi non volendo pagare inutilmente altri 4000 euro.

    RispondiElimina
  7. SONO UN CONDUTTORE O INQUILINO,E STO PER FIRMARE IL CONTRATTO D'AFFITTO CHE VALE 4 ANNI, L'UNICA PERPLESSITA' E CHE SE IO,PONIAMO IL CASO FRA 2 ANNI DOVESSI ANDARMENE PER MOTIVI "X",DOVRO' PAGARE LO STESSO L'AFFITTO SINO ALLA SCADENZA DEL CONTRATTO? E SE,LA RISPOSTA E' SI, QUALE CLAUSOLA DOVREI FARE INSERIRE NEL CONTRATTO PER ESSERE SEMPRE LIBERO DI ANDARMENE SENZA PENALI?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma no! Basta che dai la disdetta sei mesi prima che te ne vorrai andare per mezzo di lettera raccomandata con avviso di ricevimento

      Elimina
  8. ho stipulato 2 anni fa un contratto di locazione io sono il conduttore . La mia proprietaria malgrado abbia registrato all'agenzia delle entrate il contratto non sono mai pervenuto alla copia del contratto anche se io sono stato sempre disponibile a dividere le tasse di contratto di locazione come posso fare a ricevere la copia malgrado i continui solleciti legali? andando all'agenzia dell'entrate mi darebbero una copia del contratto ?o come potrei fare a riceverne una copia senza intercedere con lei? grazie in anticipo distinti saluti roberta

    RispondiElimina
  9. Salve sono uno studente e sto prendendo in affitto un mini appartamento all'Aquila.Vorrei sapere se il locatore deve menzionare nel contratto l'agibilità dell'immobile (Visto il terremoto!!)E se non lo fa ne è responsabile????? Ci sono altre cose da aggiungere ad un normale contratto ad uso transitorio?? Grazie mille

    RispondiElimina
  10. SALVE, SONO EREDE DI UNA CASA CON MIO FRATELLO. LUI CONTINUA AD ABITARCI. COME POSSO FARMI PAGARE L'AFFITTO IN BASE ALLA % CHE MI SPETTA?
    SALUTI E GRAZIE.

    RispondiElimina
  11. vorrei stipulare un contratto di locazione di posto letto ad una persona che verrà ad abitare in casa mia, ma non so se devo stipularlo per forza della durata di anni 4+4 come per un normale contratto di locazione ad uso abitativo, o posso anche stipularlo per un anno.
    esiste una normativa cui fare riferimento?
    grazie in anticipo ROBERTA

    RispondiElimina
  12. vorrei sapere cosa sucede se vado via prima della scadenza del mio contratto,lascio casa il 18 settembre quando il mio contratto e fino 1 dicembre,perdo diritto alla caparra di 3mesi anticipo?loro mi devono retituire questi soldi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. solitamente trovano sempre una scusa per non restituirti la caparra, ti converrebbe lasciarglieli come affitti pagati in anticipo.

      Elimina
  13. Buongiorno,sono affittuario di un immobile con regolare contratto 4+4. L'immobile ha cambiato recentemente proprietario il quale vorrebbe apporre alcune modifiche quali:
    - trasformare l'autorimessa in un appartamento,formando altre autorimessa di dimensioni più piccole;
    - recuperare il sottotetto per formare un ulteriore appartamento.
    Può farlo?secondo me i locali sono affittati a me e non può apporre modifiche se non quelle di migliorie o sbaglio?
    grazie

    RispondiElimina
  14. BuonDì,
    io e i miei coinquilini (5 studenti in tutto) stiamo per rinnovare il contratto di locazione per l'appartamento che condividiamo e rispetto all'anno scorso il canone mensile è aumentato di 50€.
    Il locatore è obbligato ad avvisare del nuovo importo del canone? E se sì, con quanto preavviso? Perché noi lo abbiamo scoperto solo nel momento in cui stavamo per firmare il nuovo contratto (ma non l'abbiamo ancora fatto proprio per questo motivo).

    Grazie in anticipo,

    Silvia

    RispondiElimina
  15. Salve, grazie per averci contattato.

    Un eventuale aumento dell'affitto dev'essere comunicato entro 60gg dalla data di scadenza dello stesso

    RispondiElimina
  16. Salve, sono uno studente che ha preso in affitto una stanza in un appartamento dove il proprietario è anche coinquilino e residente lì. Legalmente è corretto da parte sua pretendere che paghi metà delle spese di attivazione ENEL, dal momento che la casa è sua e il contratto è intestato a lui?
    Grazie

    RispondiElimina
  17. beh, siete veloci a rispondere...

    RispondiElimina
  18. Salve, la possiamo informare che facendole pagare metà delle spese di attivazione il proprietario le sta facendo anche metà favore. Legalmente le spese di attivazione sono a carico dell'inquilino mentre le spese di installazione sono a carico del proprietario.

    RispondiElimina
  19. Ciao, dal 01/11 ho preso in affitto una piccola casa, contratto regolarmente registrato per un anno.Il proprietario mi ha subito detto che il contratto con l'ENEL è di 1500wt ma che sarebbe stato disponibile a modificarlo a 3wt. Chi paga l'aumento di potenza io o il proprietario? Il proprietario ha una copia delle chiavi del mio appartamento, nulla da dire se non fosse che entra ed esce quando vuole. Posso cambiare la serratura e non dare la copia delle chiavi? Non funziona la tv perchè non c'è l'antenna, la posso pretendere? Chi paga le spese d'installazione eventualmente? Grazie in anticipo.

    RispondiElimina
  20. Siate pazienti, è possibile avere una bozza del verbale di riconsegna dell'immobile?

    RispondiElimina
  21. Secondo voi, c'è un limite di potenza che deve essere garantita per il funzionamento di tutte le attività basilari in casa?
    Il proprietario ha stipulato con Enel un contratto di 1500wt (l'enel mi conferma che generalmente si sceglie 3000wt minimo) tutto ciò non permette l'utilizzo degli elettrodomestici comuni nelle due ore alla sera che sono in casa, altrimenti scatta il contatore;(lavatrice funziona senza temperatura, forno? Ferro da Stiro? Phon? Tv?. Di comune accordo Le bollette rimangono per il primo anno intestate al proprietario, per evitare volture). L'Enel mi dice che il passaggio da 1500 a 3000 ha il costo di 150/200€. considerandolo un nuovo contratto. Perchè dovrei pagarle io?

    RispondiElimina
  22. Buongiorno. da poco mi son trasferito in un'abitazione dove l'impianto dell'acqua calda era praticamente fuori uso e necessitava di troppa manutenzione. Abbiamo fatto installare uno scaldacqua col consenso del proprietario ma ora mi dice che è a carico dell'inquilino. so che non è cosi... mi date delucidazioni? grazie

    RispondiElimina
  23. Salve!
    da due mesi mi sono trasferita in un appartamento con altri due studenti, un ragazzo e una ragazza, e ho un regolare contratto di locazione per studenti universitari.
    Quando ho firmato il contratto nella casa era presente una lavatrice dell'altra inquilina, la quale mi aveva assicurato che avrei potuto utilizzarla.
    Ora questa ragazza ha avuto degli screzi con l'altro inquilino e si è ripresa la lavatrice eil padrone non vuole comprarne una nuova latrice.
    Con il mio contratto da studenti, stipulato secondo la legge del 9 dicembre 1998, posso pretendere una lavatrice nuova? Oppure posso considerare il contratto nullo?
    Grazie mille

    RispondiElimina
  24. Salve i miei genitori hanno la casa all'asta. Dopo diverse aste andate a vuoto il prossimo mese sarà l'ultima. volevo sapere che cosa succede dopo questa ultima asta e più che altro se i miei genitori possono lasciare l'abitazione o se devono rimanere li fino all'avvenuta vendita e nel caso in qui possano lasciare la casa in questione se hanno ancora dei doveri su di essa. Grazie mille.

    RispondiElimina
  25. i suoi genitori possono lasciare anche subito l' immobile dato che solitamente viene nominato un custode... comunque non capisco perchè la definisce ultina aste

    RispondiElimina
  26. ...ciao,
    la mia amministrazione comunale sta affittando un edificio pubblico ad una società di servizi privata.
    Il contratto di locazione parla di 12 anni più sei rinnovabili, il contraente sta effettuando dei lavori di adeguamento all'edificio, chi dovrà pagare le spese??
    Nel contratto di locazione non sono indicati i costi a carico di chi sono.

    RispondiElimina
  27. Salve, volevo un'informazione.
    Ho da poco firmato un contratto per una casa in fitto, nei prossimi giorni dovrò con i vecchi inquilini fare la voltura delle utenze ed intestare tutto a me. Il problema è che non abiterò in quella casa prima di settembre 2011, posso intestare le utenze nonostante la mia attuale residenza è diversa dalla casa che ho affittato? il comune è sempre lo stesso però.
    In attesa di notizie

    RispondiElimina
  28. Sicuramente attraverso la voltura si può intestare le utenze. Le consigliamo comunque di provvedere alla sospensione dell'erogazione dei servizi fino a settembre 2011 quando effettivamente lei utilizzerà i servizi.

    RispondiElimina
  29. Salve, dipende se sono dei lavori di adeguamento servono ad adeguare l'edificio all'uso che dovrà fare la conduttrice restano a carico della stessa nell'ipotesi in cui si tratta invece di lavori di straordinaria manutenzione spetterebbero alla propreità. Se nel contratto di locazione non sono indicati in un punto ben preciso e dettagliato l'ammontare dei costi, probabilmente si tratta di un immobile locato allo stato di fatto in cui si trova pertanto gli adeguamenti saranno a carico della conduttrice

    RispondiElimina
  30. salve.volevo sapere se il proprietario della casa che ho in affitto,e'obbligato o meno a fornirmi il boiler che regola l'acua calda in casa.abito in un condominio dove il riscaldamento e' centralizzato ma l'acqua in casa invece,e' ragolata tramite boiler(caldaia)a metano.la casa non ne e' fornita pero'.quindi voglio sapere chi deve comprarlo.io inquilino o il proprieterio??perche' non concepisco che una casa venga data senza l'acua calda!e' come darla senza porte e finestre..nel contratto non e' stato stipulato nulla al riguardo.

    RispondiElimina
  31. Salve,da due anni vivo in affitto in una casa romana.Da un po' di tempo la lavatrice,a causa della sua vetustà,non funziona bene.
    I proprietari ci hanno detto che dobbiamo provvedere noi ma a me non sembra un ragionamento coerente in quanto il danno non è imputabile a noi.
    attendo vostro notizie! grazie mille.

    RispondiElimina
  32. salve,vorrei partecipare all'asta giudiziaria di un immobile locato al comune per uffici.Se dovessi aggiudicarmi l'asta il contratto di locazione e quindi il canone verranno immediatamente trasferiti a me? grazie in anticipo.

    RispondiElimina
  33. salve, nel 2005 x motivi lavorativi ho preso presso un agenzia un posto letto presso un abitazione firmando per un periodo di 4 annni. nel 2006 ho ceduto il mio "contratto"posto letto ad un altro ragazzo tutto tramite l agenzia. adesso a differenza di oltre 4 anni mi è giunta una lettera da parte dell agenzia delle entrate x l omesso versamento dell imposta di registro per l anno 2007/08/09. a chi tocca pagare questa imposta? tra vari traslochi ho perso tutta la documentazione di quella casa a chi la posso richiedere? l agenzia è tenuta a darmi un acopia del contratto? ringrazio anticipatamente

    RispondiElimina
  34. salve, volevo sapere dove trovo la norma di legge che obbliga alla voltura delle utenze! se davvero è un obbligo imposto dalla legge o meno. grazie

    RispondiElimina
  35. salve io domani firmo un contratto di locazione ma l'agenzia mi ha chiesto di portare i 3 mesi di cauzione il mese in corso e il mese dell' agenzia piu soldi del contratto pero mi consegnerebbe le chiavi dell'appartamento tra una settimana e normale dar via tutti i soldi senza avere le chiavi?

    RispondiElimina
  36. ...salve,scrivo dalgi usa e ho appensa firmato un contratto d'affitto per un appartamento. Se non è scritto quanti giorni di preavviso devo dare per lasciare l'appartamento significa che devo stare per forza fino al termine del contratto?grazie maria

    RispondiElimina
  37. salve sono in affitto e ci sono dei problemi con la fognatura a chi spetta ripulirla potete rispondermi .grazie

    RispondiElimina
  38. Salve, sono in affitto ed ho un problema con il proprietario. Quando mi ha dato in affitto la casa c'era la caldaia a gpl, ma dopo un anno mi ha costretto a passarla a metano. A chi tocca pagare la trasfomazione della caldaia da gpl a metano? grazie per la vostra risposta

    RispondiElimina
  39. salve sono in affitto, ma senza un contratto regolare perché il proprietario ha preferito non farlo e perché comunque per me si tratta di una casa provvisoria, e tutte le utenze sono intestate a lui! Il giorno 6 marzo mi ha portato la bolletta del metano di 290 euro del bimestre dicembre-gennaio, quando io ero entrato il 20 gennaio facendomi credere che si riferisse a gennaio febbraio ho chiesto a lui la fattura e con varie scuse non me l'ha portata, allora gli ho riportato la bolletta e mi ha detto che la pagava, una settimana fa gli ho portato l'affitto e gli ho comunicato che sarebbe stato l'ultimo mese, e mi ha chiesto di pagare già il metano secondo un calcolo sui metri cubi consumati che ha fatto lui ed entro il giorno 25 per il bimestre febbraio marzo quando non è stata ancora emessa nessuna fattura da parte del fornitore! Cosa posso fare secondo voi?

    RispondiElimina
  40. Salve! Sto per subentrare in un contratto di affitto (Legge 9 dic. 1998, n. 41, art. 2, comma 3) intestato a due affittuarie (precedenti a me e all'altra attuale coinquilina), che prevede l'obbligo in solido per gli inquilini per le spese di affitto per tutta la durata del contratto, che scadrà ad ottobre 2012. La mia necessità di locazione è temporanea, fino a settembre 2011, dopodichè me ne andrò. Vorrei sapere se sono comunque obbligata a pagare l'affitto anche se nn abiterò più nell'appartamento e se esiste un modo per tutelarmi ed assicurarmi di non dover pagare anche successivamente alla mia uscita dall'appartamento. Grazie per l'aiuto!

    RispondiElimina
  41. salve! sono in affitto con contratto regolare. Ultimamente la prorpietaria sositene che ci tocca intestarci le bollette dicendo che é entrata in vigore una legge che lo prevede.
    E' vero? non sono riuscita a trovare informazioni e visto che i cambi di utenza sono costosi vorrei evitare la spesa, tanto piu' che tra pochi mesi dovro' lasciare casa.
    grazie mille!

    RispondiElimina
  42. Salve, ho un problema.
    Ho dato in locazione un immobile nel 2009 con contratto che prevede la durata di 4 anni più 4.
    Ho provveduto tramite un Caf alla registrazione del contratto.
    Da 5 mesi però, l'inquilino non paga i canoni per problemi economici. Ho deciso di iniziare uno sfratto, ma solo ora mi accorgo che il contratto registrato è stato firmato solo da me e manca la firma del conduttore(anche se sono riportati i suoi dati anche nelle ricevute dell'agenzia delle entrate). Potrebbe questo essere un problema in sede di giudizio? potrebbe cioè essere contestata la validità del contratto? Grazie

    RispondiElimina
  43. Mi stupisco che ci sia ancora così tanta gente che si ostina a ricorrere al fai-da-te! Scrivere contratti è roba da professinisti, e per conoscere le conseguenze che implica dal punto di vista legale e fiscale la vostra firma è necessario rivolgersi a persone qualificate!! Partiamo dalla considerazione che il contratto costituisce e regola i rapporti tra le parti e ha "forza di legge" tra le medesime. il risultato di tale operazione è la nascita di obbligazioni. la percezione che comunemente si ha del contratto è quella di un vincolo che blinda le posizioni delle parti, come se chi si impegna firmando un contratto fosse obbligato (non in senso giuridico ma materiale) al rispetto del contratto stesso. In realtà l'obbligazione, in senso giuridico, assume talvolta una connotazione differente. Specialmente in contratti che regolano rapporti complessi costituiti dall'intreccio di differenti obbligazioni e che si sviluppano lungo un arco temporale notevole, non si può pensare al contratto soltanto come uno strumento rigido e cogente che vincola le parti. Esso ha e deve avere per sua natura carattere precettivo, tuttavia tale valore dovrebbe arricchirsi, nell'opinione di chi scrive, di un valore ulteriore. Il contratto di locazione diventa strumento di attribuzione della responsabilità tra le parti. Il regolamento contrattuale dovrebbe pertanto essere strutturato in modo tale da definire non soltanto la mera cessione dell'utilizzo della cosa. Ponendosi nell'ottica della locazione come rapporto di lunga durata tra le parti, esso dovrebbe contenere clausole in grado di regolare in modo chiaro le reciproche posizioni, al presentarsi delle situazioni di fatto che possono originare dispute tra proprietario e inquilino.
    La firma di un contratto infatti non mette al riparo dall'insorgere di problemi, ma un regolamento ben predisposto può fornire gli strumenti per dirimere le controversie in sede precontenziosa, evitando alle parti di addivenire ad una soluzione giudiziale; soluzione che è risaputo essere non breve, onerosa e dall'esito incerto.
    L'ottica giusta in cui si doverbbe porre chi redige un contratto dovrebbe quindi essere quella di porsi domande relativamente a quali problematiche potrebbero nascere dalla locazione e cercare di adattare il contratto, personalizzandolo, alle esigenze di chi ne sarà parte. Troppo spesso infatti, per le caratteristiche del contenzioso giurisdizionale, come già detto lungo, oneroso ed incerto, chi è titolare di diritti si trova in difficoltà a farli valere e chi dovrebbe rispettare le obbligazioni assunte approfitta delle endemiche deficienze del nostro processo civile. Il contratto dev'essere peranto strutturato in maniera tale da ridurre il più possibile l'alea della decisione giudiziale, rendendo chiare posizioni e reciproche responsabilità tra le parti.
    In questo specifico caso è l'agente immobiliare la figura che deve porsi come riferimento per l'impostazione e la gestione di un corretto rapporto di locazione, in quanto soggetto terzo professionale in grado di mediare tra gli interessi contrapposti delle parti, sia in fase precontrattuale sia per tutta la durata del rapporto medesimo.

    RispondiElimina
  44. ciao la mia stotia e un po complicata le spiego trovo una mansarda contratto col proprietario e riesco a prenderla non avendo mai preso una casa in affitto mi fido dopo un mese chiedo il contratto il proprietario mi consegna un comodato d uso per ospitalita io chiedo spiegazzioni ma lui mi racconta tante fiabe in poche parole la mansarda non era dichiarata e ai vigili a detto che la mia ragazza viveva con la madre al piano inferiore pagate tutte le bollette e gli affitti mene sono andato di corsa pultroppo ci ho messo 4 mesi prima di trovare casa e stato un in ferno dopo aver pagato quasi 550 euro di gas mi chiama e vuole soldi per le bollette arretrate e altre piccole cose mi ha chiesto 1000 euro e mi sta minacciando perche a i miei documenti cosa devo fare

    RispondiElimina
  45. sono sempre la persona dell messaggio del 02 maggio 2011 11.38
    p.s lui mi ha dato 6 mesi di tempo poi sa cosa fare mi ha detto ma cosa mi puo fare? mi devo preoccupare che mi puo far del male

    RispondiElimina
  46. Salve,
    se un immobiliare affitta con un contratto in comodato d'uso gratuito un capannone ad una società, e questa non paga la tassa dei rifiuti cosa succede? possono rivalersi sull'immobiliare? grazie mille dell'eventuale cortese risposta.

    RispondiElimina
  47. Salve,
    se un immobiliare affitta, con un contratto REGOLARE E REGISTRATO, un capannone ad una società, e questa CHIUDE DEFINITIVAMENTE E non paga la tassa dei rifiuti cosa succede? possono rivalersi sull'immobiliare? grazie mille dell'eventuale cortese risposta.

    RispondiElimina
  48. sono stato preso in giro per anni dai proprietari dell'abitazione dove abito, che il contratto fosse stato registrato, invece non lo è mai stato. Ora i proprietari, non pagando il mutuo, hanno avuto il pignoramento dalla banca con la messa all'asta dell'immobile stesso. Posso esercitare un diritto di prelazione, dimostrando con le ricevute di pagamento che sono realmente inquilino, ora che ho scoperto il fatto, anche denunciandoli?

    RispondiElimina
  49. salve ho in fitto un apprtmento non riesco capire il limite tra lavori di manutenz. ordinaria e quelli straordinaria, perchè mi chiamano anche per la rottura di uno scarico o il cambio di un rubinetto, premettendo che era tutto funzionante all'ingresso dell'inquilino. mentre la lavatrice che abbiamo fornito come accessorio di cortesia se non funziona in seguito mica la dobbiamo cambiare noi? grazie

    RispondiElimina
  50. siccome ho stipulato un contratto con l'istituto autonomo case popolari e ho perso la copia del contratto come posso fare

    RispondiElimina
  51. Buonasera. Sono una studentessa fuori sede. Io e le mie coinquiline abbiamo stipulato con il proprietario un contratto di affitto di porzione dell'immobile: lui si è riservato di non affittare uno sgabuzzino, in cui conserva alcune cianfrusaglie di nessun valore. Ora, è capitato più volte di trovarci il proprietario in casa, senza alcun preavviso, senza aver suonato; l'ultima volta li abbiamo trovati che uscivano da casa nostra e ci hanno detto che erano venuti a cambiarsi per partecipare ad una festa che si sarebbe tenuta nei paraggi. E' giusto che si comportino così? Non dovrebbero avvisare ogni volta? E soprattutto chiedere il permesso, a meno che non si tratti di un'emergenza? Grazie, buona serata

    RispondiElimina
  52. Salve, qualche anno fa il mio ragazzo ha preso in affitto un appartamento con altri 3 amici. Hanno stipulato un regolare contratto di locazione ad uso abitativo tramite un'agenzia e hanno versato la caparra stabilita per legge dividendola in 4 parti uguali. A distanza di anni 3 dei 4 ragazzi hanno lasciato l'appartamento, ma l'agenzia, avendo provveduto solo ad una modifica del contratto in quanto almeno uno di loro restava dentro, non ha restituito la caparra agli altri sostenendo che a fine contratto, l'ultimo ragazzo l'avrebbe ritirata per conto di tutti. Oggi l'ultimo ragazzo è andato via...e non vuole dividere la caparra che ha ricevuto al netto delle spese con gli altri 3! Possibile che non si abbia diritto a rivalersi su di lui?!

    RispondiElimina
  53. Salve,
    chiedo aiuto a voi perchè non saprei a chi altro chiedere.
    Sono una ragazza di 28 anni da un anno ho deciso di andare vivere da sola dopo un periodo particolarmente brutto.
    Ho voluto fare questo passo perchè ritengo sia giusto a una certa età non gravare sui propri genitori ma impegnarsi nell iniziare a cammunare con le proprie gambe.
    Quando ho preso casa in affitto avevo la garanzia di una lavoro che ache se non regolarizzato mi dava la possibilità di mantenere un affitto anche se con 1000 salti mortali. da due mesi mi trovo in difficoltà e non potendo far conto sul supporto economico di nessuno mi trovo a essere in forte ritardo nel pagamento del fitto.
    risulta insoluto agosto e settembre da pagare entro il 20 massimo del mese.
    La locazione c'è da dire che non è regolarizzata ossia il contratto non è registrato, ma al momento in cui sono entrata in casa e pagato 2 cauzioni oltre il mese in corsa, il proprietario mi ha fatto firmare un contratto con data in bianco e che si sarebbe registrato in caso di controlli.Si è tutelato in questa maniera.Io che diritti ho in tutto questo?

    RispondiElimina
  54. ma è ancora attivo questo blog??non si hanno risposte da dicembre 2010...

    RispondiElimina
  55. salve sono un'inquilina con contratto 4+4
    la proprietaria dell'appartamento ha deciso di vendere l'immobile e quasi ogni settimana mi chiede di far visitare l'immobile,è giusto?ci sono delle regole?io posso stare nell'appartamento altri 4 anni,perchè non mi ha dato regolare disdetta e mi seccherebbe avere gente ogni settimana.grazie per i chiarimenti che mi darete.

    RispondiElimina
  56. Salve. Siamo due studentesse universitarie con regolare contratto d'affitto. Stiamo disperatamente cercando di affittare le camere rimaste libere del nostro appartamento ma senza successo, la gente legge il contratto e SCAPPA!I punti del contratto considerati indecenti sono i seguenti:

    - divieto di ospitare anche solo per una notte qualunque persona estranea all'appartamento (familiari inclusi)

    - alla chiusura del contratto il locatore trattiene una mensilità, anche in assenza di danni all'appartamento.

    - il locatore si riserva il diritto di entrare in casa in qualunque momento, con o senza preavviso, da solo o per mezzo di persone da lui delegate.

    l'ultimo punto è quello che fino ad ora ha destato più problemi....la gente non si fida. Chi assicura che il locatore non abuserà di questa sua facoltà??

    GRAZIE MILLE

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io ho avuto due studentesse spagnole, cattoliche e fidanzate in Spagna da cinque anni, e una loro coinquilina ha detto a fine anno, quelle già rientrate in Spagna senza pagare i 4 ultimi mesi previsti da Contratto firmato."Arrivata in Italia non ha resistito una notte a stare senza scopare!"
      Avevo gia notato una presenza fissa in camera con lei!
      Pagava una camera doppia-uso-singola al prezzo della singola: lo studente resp. Koinè ha violentemente stigmatizzato le mie riserve, dato che le spese le pago io- perchè "la camera è sua e ci fa quello che vuole."

      Io non sono d'accordo che la mia casa diventi un bordello
      Posso denunciare il simpatico italiano per pensiero brigatista anni 60 ?

      Se le Associazioni studentesche attizzano problemi sociali, dovrebbero risponderne oppure no?
      O i momenti non sono infuocati come li vedo io?
      grazie
      gp

      Elimina
  57. salve,volevo chiedervi dei consigli,il 15 ottobre ho firmato un contratto di locazione 4+4,sul contratto si afferma che la locazione inizia dal 1 novembre ed erano previste due mensilità di cauzione dilazionate,la prima subito la seconda con la mensilit di dicembre,attualmente il proprietario si rifiuta di consegnarmi copia del contratto ed eseguire la registrazione perchè vuple una garanzia sulla cauzione di dicembre ( ad esempio assegno post datato) che posso fare?

    RispondiElimina
  58. SONO UN CONDUTTORE ,E HO FIRMATO IL CONTRATTO D'AFFITTO CHE VALE 4 ANNI, L'UNICA PERPLESSITA' E CHE SE IO,PONIAMO IL CASO FRA 2 ANNI DOVESSI ANDARMENE PER MOTIVI "X",DOVRO' PAGARE LO STESSO L'AFFITTO SINO ALLA SCADENZA DEL CONTRATTO? E SE,LA RISPOSTA E' SI, QUALE CLAUSOLA DOVREI FARE INSERIRE NEL CONTRATTO PER ESSERE SEMPRE LIBERO DI ANDARMENE SENZA PENALI?
    GRAZIE !!!

    RispondiElimina
  59. buongiorno,
    ho affittato a degli studenti una camera con bagno e cucina condivisi. nel bagno non esiste nè l'attacco per una lavatrice nè ce ne è mai stata una. dopo aver firmato il contratto e averlo registrato, gli studenti ora vogliomo mettere una lavatrice e si sarebbero informati su alcune lavatrici tali per cui non c'è bisogno della predisposizione nel bagno. io sono contraria anche perchè le bollette le pago interamente io e ovviamente una lavatrice sprecherebbe molta energia. posso oppormi?

    RispondiElimina
  60. buonasera, ho affittato un appartamento ricevuto in eredità lo scorso anno. nel 730 di quest'anno ho sbadatamente scordato di inserirne i proventi: come posso rimeriare per non incorrere in sanzioni? posso effettuare la dichiarazione tramite un modello unico tardivo o altro?
    Grazie!

    RispondiElimina
  61. posso registrare un contratto senza la firma del proprietario in quanto si è sempe rifiutato tra l'altro non rilascia neanche le ricevute?

    RispondiElimina
  62. Salve volevo sapere una cosa, sono da circa un anno in una casa in affitto e ho detto al proprietario che volevo andare via ma nn volevo aspettare 6mesi prima di farlo,eravamo rimasti che se avessi trovato un'altra casa io potevo andare via e. He se lui avesse trovato altre persone io sarei andato via..Il problema e che alla fine di gennaio 2012 io vorrei andare via ma non vorrei pagare le 2 mensilità che gli ho dato all'inizio oppure riaverle quando lascio l'appartamento..In poche parole se vado via prima dei sei mesi cosa succede?mica devo pagargli tutti gli affitti?se e si cosa succede se non li pago??grazie..

    RispondiElimina
  63. salve.. ho registrato un contratto d'affitto a settembre della durata di dieci mesi. tuttavia mi è stato comunicato che per ricevere un sussidio per studenti è necessario garantire un mese in più d'affito rispetto a quanto da me indicato. è possibile fare una rettifica al contratto aggiungendo un mese? spero possiate aiutarmi. grazie

    RispondiElimina
  64. Buonasera,
    vorrei chiedere se un'agenzia immobiliare (o presunta tale) può farmi pagare delle provvigioni su una locazione senza avermi fatto firmare nessuna proposta provvigionale (così si chiama?) e dicendomi che fatturerà come "consulenza immobiliare"?
    E' dovuto un compenso in questo caso?
    Potrei avere problemi di minor tutela in caso di divergenze con il proprietario?
    Grazie in anticipo

    RispondiElimina
  65. Salve sono una studentessa e volevo dei chiarimenti. Nel 2006 sono andata ad abitare in una casa con regolare contratto insieme ad altre ragazze già affittuarie di quell'appartamento, che pagavano 520€ di affitto e avevano pagato una caparra di 130€ ciascuno, in quanto erano 4. Nel 2009 la proprietaria ha aumentato l'affitto, le ragazze sono cambiate e hanno uscito sempre 130€ di caparra ciascuno. Quest'anno abbiamo lasciato casa e la proprietaria ha chiesto l'ultimo mese naturalmente 600€ di affitto e quando ha tornato la caparra ci ha tornato 130€ ciascuno,ma ora mi chiedo...questi soldi per arrivare a 600€ li dovevamo uscire noi o chi abitava nella casa quando ha fatto l'aumento?
    Grazie.

    RispondiElimina
  66. aiutoooo
    vorrei sapere se le spese di una caldaia che si e ruvinata e devo cambiare un pezzo di 300 euro e al mio carico o a carico del proprietario

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a carico del proprietario....a tuo carico solo la pulizia e prova fumi

      Elimina
  67. ciao, vai su http://www.tutelati.it/proprietario_inquilino.htm in fondo ci sono i vari casi di intervento sulla caldaia, vedi quale è il tuo...

    RispondiElimina
  68. Buongiorno,vorrei farvi una domanda: a breve dovrei trasferirmi in affitto, in una casa ke i proprietari hanno appena ristrutturato. hanno provveduto all'installazione del contatore per l'energia elettrica(sarò poi io a dover provvedere all'allacciamento), ma non c'è ancora il contatore del metano. I proprietari mi hanno detto che spetta a me inoltrare la richiesta per installare il contatore a mio nome...ma tutto ciò è corretto? io pensavo che il proprietario dell'immobile intestasse a suo nome il contatore poi, ovviamente, io mi sarei fatta intestare il contratto di fornitura. Inoltre quali sono i costi per l'installazione?dovrò pagarli a mie spese?Grazie in anticipo

    RispondiElimina
  69. BUONA SERA ABITO IN AFFITTO E VORREI SAPERE SE DEVO FARE IL CONTRATTO DELLA SPAZZATURA NEL MIO NOME(SONO OBBLIGATA)??????????LA PAGO LO STESO......
    GRAZIE!

    RispondiElimina
  70. buona sera ,abito in una casa da cinque anni di cui 4 ho pagato un fitto di 350, gli ultimi due anni sto pagando 370 posso far denuucia e chiedere il rimborso delle 20 euri che ho versato ogni mese? grazie distiti saluti aspetto una vosrta risp

    RispondiElimina
  71. Buonasera,
    il proprietario di casa mi ha chiesto di fornire copia del mio contratto di lavoro per stipulare un contratto di locazione di natura transitoria per lavoratori fuori sede. Sono obbligata a farlo o posso semplicemente presentare un'autocertificazione? L'appartamento è concesso in subaffitto in quanto una parte è adibita ad uso ufficio...
    Grazie anticipatamente per la risposta

    RispondiElimina
  72. Buonasera,
    lo oggi quado sono andato a pagare l'affitto il mio propietario mi ha detto che allo scadere del contratto (cioè tra 2 mesi) dovro dargli un aumento del 20% premetto ho un contratto stipulato con la clausola 4+4

    RispondiElimina
  73. Buonasera,
    sono proprietaria di un appartamento che mio padre vorrebbe affittare ad una signora con regolare contratto il quale, mi ha detto, permette di avere lo sgravo fiscale dei libri di testo della figlia...ora, visto che nell'appartamento ci vorrei andare ad abitare io tra un anno circa, vorrei sapere se è possibile disdettare il contratto prima dei 4 anni...tempo fa avevo letto che si poteva fare ma non ricordo come...grazie per la risposta!

    RispondiElimina
  74. Scusate, scrivo dalla provincia di trento, ho preso in affitto una porzione di casa non arredata e la mia domanda e' questa?
    Io nella casa ho trovato solo i sanitari in bagno ( lavandino bide' doccia e dato che i bagni sono senza finestra, solo i buchi previsti per l' aerazione forzata; ma le ventole dovrei metterle io o dovrebbero essere messe dal proprietario oppure bisognerebbe mettersi d' accordo?
    Quale sarebbe la consuetudine piu' comune?

    RispondiElimina
  75. vi pongo un quesito io padrone di casa mi sono rimaste le utenze intestate a me il contratto di affitto e' gia stato sciolto . mi e' arrivato il gas da pagare a nome mio ma l inquilino non mi vuole pagare la bolletta rivedro i mie soldi? devo pagare?grazie

    RispondiElimina
  76. SALVE,sono titolare di un contratto di affitto in regola,la mia domanda,posso sublocare una o due stante senta documenti regolare?e se lo facio? cos succedera dopo?gratie

    RispondiElimina
  77. IO sono in affitto ma il mio locatore non mi vuole intestare le pertinenze cosa posso fare????

    RispondiElimina
  78. Salve sono in affitto ad 800 euro al mese ho le utenze intestate, il proprietario mi fa ricevuta del pagamento degli 800 euro. Il problema è che non vuole registrarmi il contratto, quando sono entrato mi ha fatto firmare un comodato d'uso gratuito. Posso comunque dimostrare che pago un canone mensile alto? tralaltro il proprietario in questione mi chiede anche l'aumento istat che nemmeno è previsto con la cedolare secca. Il mio dubbio è sul fatto che essendo un commercialista potrebbe aver fatto in modo di tutelarsi in qualche maniera.

    RispondiElimina
  79. Salve domenica ho firmato un contratto di affitto, ma i propietari dopo un ora sono venuti a riprendermi il contratto e le chiavi di casa. io ci avevo messo alcuni mobili e stavo facendo dei lavori, come stuccare e imbiancare. ho fatto anche l'allacciamento della luce. loro con una scusa mi hanno detto che non potevano affittare piu la casa. hanno una causa in atto con i vecchi inquilini. io ho disdetto la casa dove vivevo ora come faccio? posso fare causa? anche se il contratto non lo avevano ancora registrato? eravamo in accordo gia da 2 settimane, e subito dopo aver fatto tutte le carte ed essere entrata sono tornati indietro e mi hanno preso tutto!

    RispondiElimina
  80. salve ho fatto entrare linquilino prima della firma del contratto adesso non vuole firmarlo ma nel frattempo mi paga l'affitto cosa posso fare legalmente per oblicarlo a firare? posso registrare il contratto solo con la mia firma per tutelarmi dal fisco?

    RispondiElimina
  81. salve, dopo avere presentato la proposta di affitto mediante agente immobiliare, abbiamo avuto un incontro con il proprietario che a parole non ha accettato la mia proposta in più punti. Durante la discussione io non ho accettato espressamente quello che mi veniva detto, restando sul vago e in questo frangente il mediatore ha fatto firmare la mia proposta al locatore. Adesso io desidero che venga rispettata la proposta e non quello che verbalmente diceva il proprietario ed a cui io non ho dato risposta certa. In questi casi, il locatore non avrebbe dovuto fare una controproposta scritta ed io avrei potuto accettarla o meno? L'atto valido è quello firmato? Posso chiedere l'annullamento dell'atto in quanto viziato? Grazie in anticipo per la risposta

    RispondiElimina
  82. salve, in seguito al fatto che il proprietario di un appartamento non ha accettato la mia proposta di locazione come inquilino, mi è stato restituito l'assegno che avevo lasciato come caparra ed ho firmato una lettera di consegna. In questa lettera risulta il motivo del mancato contratto ma è stata firmata solo da me. Non è importante avere firmato questo foglio dal mediatore immobiliare e dal proprietario?
    Grazie per la risposta

    RispondiElimina
  83. Salve vorrei sapere se è possibile che un ospite provvisorio può registrare un normale contratto di locazione senza che io ne sia a conoscenza e quindi senza la mia firma. Grazie

    RispondiElimina
  84. Buongiorno. Sono proprietaria di un negozio locato e per il quale ho ricevuto regolare disdetta dal conduttore il quale lascera' liberi i locali entro il 30/6/2012.
    Posso far mettere il cartello (vendesi - affittasi) sulla vetrina prima di quella data? Il conduttore mi dice di no,
    Ringrazio per la cortese risposta.

    RispondiElimina
  85. Buongiorno, mi rivolgo a voi per avere un parere sulla seguente questione: il proprietario dell'alloggio in cui sono in affitto mi ha fatto ridurre il deposito cauzionale depositato su un libretto postale al portatore al di sotto di 1000 euro, così come richiesto dal D.L. 201/2011. Mi ha poi dato un foglio in cui dichiaro la cessione dei libretti, che ora sono 2,a lui, da consegnare all'ufficio postale: è una procedura corretta? Non è che con questa dichiarazione, dò il mio consenso a che la cauzione rimanga al proprietario?
    Grazie per una cortese risposta,
    Buona giornata

    RispondiElimina
  86. salve,desidero informazioni su una questione che mi sta capitando: ho stipulato un contratto di affitto per un monolocale a novembre,tramite un'agenzia della tecnocasa; non avendo ancora le referenze richieste dalla proprietaria di casa,mi ha fatto da garante lo stesso tizio dell'agenzia;nel contratto infatti viene menzionato anche lui appunto come garante; a distanza di mesi, adesso è arrivato da pagare da parte dell'ufficio delle entrate, la somma di 168 € per la registrazione del contratto di affitto, in quanto essendoci una terza persona nel contratto,viene richiesta questa somma per la registrazione. è possibile?

    RispondiElimina
  87. salve sono un proprietario, vorrei sapere se è possibile chiedere nel contratto di affitto, oltre ai 3 mesi di deposito cauzionale per eventuali danni all'appartamento, anche alcuni mesi di "caparra" per eventuale mancato versamento dell'affitto, da restituirsi con interessi di legge alla fine del rapporto contrattuale
    grazie

    RispondiElimina
  88. buongiorno una domanda per cortesia!
    sono un conduttore. la mia proporietaria mi ha affittato casa senza lavatrice, è regolare? oppure esiste uan dotazione minima di arredo in cui la lavatrice è compresa? ed eventualmente quale riferimnto normativo?
    ringrazio

    RispondiElimina
  89. buondì.
    E' consentito affittare una acasa senza utenze (acqua, luce e gas)? e devo attivarmi io per l'allaccio??
    grazie

    RispondiElimina
  90. Salve vorrei sapere cosa accade quando si è in affitto con posto letto in stanza singola condividendo casa con altre 3 persone, quindi le spese sono ripartite diviso 3,se una stanza resta vuota e non si riesce ad affittare, quindi si resta in 2 in casa,le spese (condominio,internet,luce, gas) devono essere ripartite per chi resta in casa oppure come accordi sempre diviso 3?
    Grazie

    RispondiElimina
  91. Salve vorrei sapere se chi affitta un appartamento è anche tenuto a consegnare al locatario copia del regolamento condominiale in modo che lo stesso non arrechi disturbo agli altri inquiluni
    grazie

    RispondiElimina
  92. salve, la proprietaria dell'appartamento dove sono in affitto, dopo 6 anni(4+4) mancano ancora 2 anni alla fine dei 4 anni come contratto, mi dice che deve togliermi lo stanzino di mq 16 con copertura eternit in amianto, perchè vuole costruire una scala che porta ai piani superiori.Preciso che la scala esiste ma su un altro lato, ma porta a tutti gli ingressi degli appartamenti, lo stanzino contiene attrezzatura per il mio lavoro e di mia moglie che ha un impresa di pulizie, togliendo questo stanzino, mi ha accennato l'aumento dell'affitto, come mi vengono tolti metri quadri e devo pagare di più? Poi non vedo cause gravi che comportino l'esproprio dello stanzino, se non la rimozione dell'amianto a sue spese. L'aumento non l'ha chiesto alla scadenza dei primi 4 anni e come dice il contratto se non vi è comunicazione alla scadenza dei primi 4 il contratto rimane invariato per gli altri 4 successivi, come devo comportarmi, dopo che per 6 anni non ho mai steccato un affitto e pagato bolli regolari?con quali diritti mi toglie un utenza a me utile per tutti questi anni?
    grazie per la risposta

    RispondiElimina
  93. Salve, io risulto attualmente sul contratto d'affitto di mio padre che sono ben 2 anni che è partito per l'australia.. appena lui partì chiesi al proprietario di poter avere un contratto.. e lui mi disse di si.. ma non se ne vedeva neanche l'ombra.. quindi io un anno fa smetto di pagare l'affitto.. perchè mi faceva firmare a nome di mio padre ed io ero stanca di questa situazione. Ora ha mandato dei fogli di sfratto a nome di mio padre si possono riperquotere su di me? non c'è modo che io mi difenda da questa situazione ingiusta?

    RispondiElimina
  94. salve.....nel mese di dicembre ho stipulato il mio primo contratto di affitto come inquilina ignara di kuali fossero le leggi,da quando sono entrata in quella casa è cominciato il mio calvario premetto che all esterno nn è rifinita ma all interno sembrava tutto in regola fino a quando non ho cominciato ad abitarci.dopo qualche giorno ci siamo accorti di avere acqua sotto al letto abbiamo alzato il materasso e abbiamo trovato una bella macchia di muffa l abbiamo fatto presente al proprietario ke ha pensato bene di fare una striscia di cappotto esterno solo a una parete della camera,mi ritrovo a tuttora con panni negli armadi che puzzano di muffa,poi mi sono ritrovata con animaletti strani ke giravano per tutto il soffitto di casa finiti anche nel mio piatto mentre mangiavo,finito l inverno pensando di cercarmi un altra casa con calma nel periodo estivo,adesso mi ritrovo con il pab all aperto a 500 metri dalla casa con musica a tutto volume 3 notti a settimana fino alle 3 di notte lo fatto presente al prorietario che mi ha fatto chiaramente capire che la cosa dobbiamo risolverla da soli dicendoci semplicemente che fino all una di notte è normale che facciano casino,fosse solo fino all una di notte e premetto che tutto questo lui già lo sapeva ancor prima di affittare la casa ma che ha pensato bene di non dire per suo vantaggio .io adesso mi ritrovo con un contratto di affitto di un anno che scade a dicembre 2012 e una casa nella quale è impossibile abitare tanto è vero che le notti che il pab è aperto io sono costretta ad andare a dormire da amici consumando benzina per andare da una parte all altra .per nn finire adesso ha innalzato un muro, tra il mio appartamento e quello vicino ,che ovviamente non ha rifinito come doveva e io mi ritrovo con miriadi di nidi di api all interno di questo muro che si trova a 2 metri dalla porta di entrata.adesso io mi chiedo cosa devo fare?la mia intenzione sarebbe quella di non pagare più l affito fin quando non trovo un altra casa ma non vorrei passare dalla ragione la torto,oltretutto se me ne vado da lì prima della scadenza del contratto perdo i 2 mesi anticipati che ho versato?poi parlando con amici ho saputo che se nell casa ke ho preso in affitto ci sono problemi che impediscono la normale abitazione posso chiedere al proprietario di pagarmi l affitto di una altra casa fino alla scadenza del contratto .se qualcuno sà rispondere a queste domande gliene sarei molto grata anche perchè ripeto non ne so molto in fatto di leggi sui contratti di affitto grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. MI SONO ACCORTO CHE DI LEGGI COD. CIV. IN GENERALE NON SA PROPRIO NIENTE SENZA NESSUN PREGIUDIZIO.
      Se lei nota che ci sono complicazioni deve comunicarle al locatore entro una settimana circa.
      Nel contratto deve esserci sempre la voce:
      PARTE 6) Il conduttore (ossia Lei) dichiara di aver esaminato i locali e gli impianti tutti e di averli trovati in buono stato a norma dell'art. 1575 c.c. e decadrà ogni diritto di reclamo se non l'avrà prodotto entro otto giorni dall'inizio della locazione, e si impegna a non apportare alcuna modifica ai locali nonché agli impianti senza il preventivo consenso scritto del locatore.
      Non so se il contratto che lei abbia stipulato sia in NERO come molti furbetti fanno.Indifferentemente che siano CONDUTTORI o LOCATORI.
      Mi scusi ma che genere di contratto ha stipulato? E' registrato all'agenzia delle entrate o fatto in nero?
      Parlando tra amici non fa altro che complicare la situazione. Non di sicuro il proprietario ha il dovere o meglio è costretto ad agire da intermediario tanto meno può farle da agenzia. Ecco; mettiamo il caso che il proprietario le trovi un altro posto, se quel posto non le piace lei può sporgere denuncia nei confronti del proprietario. Anzi andrebbe ad aggravare ancora di più la situazione. Quindi non credo che questo proprietario sia così stupido. CI PROVI MA NON DO NESSUNA SICUREZZA. Ascolti: receda dal contratto e si trovi lei un altra casa e analizzi bene ciò che c'è scritto al punto (6). Si informi prima di prendere in affitto una casa.

      Elimina
  95. Salve, vorrei chiedere informazioni su una cosa che ritengo strana. Da poco tempo ho preso in affitto un'immobile e dopo l'impegno a prendere la casa in affitto con l'anticipo di tre mesi, il proprietario mi ha consegnato due chiavi, trattenendo presso il suo domicilio una terza copia delle chiavi con la seguente motivazione (nel caso dovessi perderle la trattengo preventivamente) Ovviamente non ho gradito, a me l'appartamento serve ed ho chiesto di inserire questa clausola nel contratto, il suo commercialista si è ben guardato dall'inserirla, ed io ho redatto una ricevuta di responsabilità facendola firmare. Può un proprietario trattenere una copia delle chiavi? Questa mia ricevuta di responsabilità che mi son fatto sottoscrivere ha una validità in caso di un ipotetico furto su cui potermi rivalere? grazie

    RispondiElimina
  96. Salve, ho da poco stipulato come proprietario un contratto ad uso abitativo di natura transitoria (18 mesi) con inizio il 01/06, ora siccome voglio mettere in vendita l'immobile privatamente prima che cessi il contratto, vorrei sapere quali sono le modalità per farlo e sapere come posso informare ufficialmente il conduttore per non avere problemi in futuro.

    RispondiElimina
  97. Buongiorno... ho recesso regolarmente il mio contratto d'affitto ( lettera A.R. 6 mesi prima )...volevo sapere cosa succede se trattengo il deposito cauzionale per pagare gli ultimi 3 mesi d'affitto...grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. COSA SUCCEDE? Succede che sei scorretto. Il deposito cauzionale sai a cosa serve? Nel caso in cui tu abbia fatto dei danni all'immobile, così copre tali. Ricorda: che il canone cauzionale non è imputabile in conto affitto e deve essere restituito dal locatore quando lasci l'immobile. Io, tramite avvocato, ti avrei già mandato una bella diffida e poi sfrattato soprattutto se l'immobile è ammobiliato e sempre che il contratto sia registrato all'Agenzia delle Entrate...prego

      Elimina
    2. Si perché c'è una legge. E' come se tu fai una prenotazione di una camera in un albergo dando un piccolo anticipo e poi ti presenti dopo 10 giorni, in pratica non ti restituiscono niente. Fai danni all'agenzia e al proprietario che ora deve trovare un altro conduttore a causa delle tue cause di forza maggiore che poco interessano negli affari.
      Prego

      Elimina
  98. buonasera io stavo per stipulare un contratto di affitto, ho' lasciato un acconto( euro 400) su un canone mensile di euro 480 circa 15 gg fa',domani avrei dovuto stipulare e firmare il contratto,ma per cause di forza maggiore sono costretto a rinunciare...chiamando l'agenzia mi sono sentito dire che non solo perdo la caparra di acconto,ma devo corrispondere anche la cifra di 480 euro piu' iva al 21% all'agenzia come mediazione anche se non ho' ne stipulato ne firmato il contratto vero e propio...e' giusto che io paghi questo senza neanche avere un contratto e non essere mai entrato nel bilocale? grazie per l'attenzione

    RispondiElimina
  99. Buonasera,

    Sto per stipulare un contratto da 450€/mese + 30€/mese per utilizzo impianto FV con quindi conseguente riduzione della bolletta elettrica. Il locatore chiede di lasciare la bolletta elettrica intestata a lui poichè intestatario dell'impianto fotovoltaico.
    È possibile che lui lasci intestata a se la bolletta? Quindi prende i soldi sia da me che da Enel.

    Grazie in anticipo.

    RispondiElimina
  100. Salve a tutti,
    chi può consigliarmi qual è il metodo migliore per versare un deposito cauzionale di 1500 euro? in agenzia mi hanno detto di fare 2 libretti al portatore, ma sia in banca che in posta me l'hanno sconsigliato vivamente. il libretto nominativo non mi viene accettato dal padrone di casa. consegnare dei contanti mi sembra un tantino rischioso e comunque irregolare... non so come fare. non ci sono delle procedure standard che tutelino sia il conduttore sia il locatore? grazie per l'attenzione

    RispondiElimina
  101. siamo un contesto di capannoni industriali ognuno coc il propio contratto di locaziopne ma con l'acqua in comune il contatore è stato cambiato ma si è scopertA UNA PERDITA che secondo il parere dell'arin spetta al propietario riparare (il propuietario ha detto che a lui non interessa se noi paghiamo cifre da capogiro per ogni bolletta che arriva ma che lui non vuole aggiustare niente )Possiamo avvalerci di qualche legge in qualità di condominio? non pettano al propietario per legge queste riparazioni?

    RispondiElimina
  102. ciao sto x firmare un contratto di locazione,ma l'appartamento ha problemi con le fogne.chi le deve pagare le spese di pulizia fogne io o il padrone di casa?ciao grazie

    RispondiElimina
  103. Buongiorno, sono nella zona a rischio , comune di Carpi, ho un capannone affittato. Avendo obbligo di mettere messa in sicurezza. Al conduttore spettano le spese? Grazie per la risposta Cordialmente saluto Paolo

    RispondiElimina
  104. Buongiorno, vorrei avere delle informazioni.
    A febbraio io e il mio compagno abbiamo firmato un foglio che ci è stato detto essere il CONTRATTO D'AFFITTO del monolocale. Abbiamo pagato l'affitto d'anticipo, una cauzione e una parte delle spese contrattuali (50 euro). Alla fine di giugno abbiamo lasciato il monolocale, avendo avvisato il proprietario mesi prima. Oggi ci arriva una lettera in cui ci chiede "gli importi non onorati nonchè il ripristino del locale". Noi più volte in questi mesi gli abbiamo chiesto una copia del contratto che mai ci è stata data. Come possiamo verificare che il contratto sia realmente registrato? (cosa di cui dubitiamo!) Può scriverci per posta ordinaria, senza intestazione, una certa Agenzia per riscossione crediti e dirci che dobbiamo al proprietario una cifra assurda?!! Grazie, Angela

    RispondiElimina
  105. Siamo cinque coinquilini, abbiamo affittato una casa e il proprietario ci ha consegnato sono due copie delle chiavi, le restanti tre abbiamo dovuto farle a nostro costo (parlo di chiavi di porta blindata.). E' una cosa normale? Quando finirà il contratto dobbiamo restituire le chiavi pagate da noi? Non mi sembra giusto.

    RispondiElimina
  106. Buongiorno
    Gli oneri professionali dovuti al consulente fiscale per gli adempimenti relativi alla registrazione telematica di un contratto di locazione, vanno suddivisi tra l'inquilino e il proprietario dell'immobile? Grazie
    A.C.

    RispondiElimina
  107. Salve, ho un appartamento in affitto dove, all'improvviso, si è rotto il sifone del bidè, A prescindere dai disagi (bagno allagato più volte,insieme al proprietario abbiamo chiamato l'idraulico che ha provveduto alla sostituzione in quando era marcio (vecchio). Ora il mio proprietario mi chiede la metà della spesa (€ 70). Che devo fare? Ho l'obbligo di pagare in quanto ho usato il bidè oppure, siccome non è stato un lavoro straordinario, è totalmente a carico del proprietario? Grazie mille!

    RispondiElimina
  108. salve, la proprietaria dell'appartamento dove sono in affitto, dopo 6 anni(4+4) mancano ancora 2 anni alla fine dei 4 anni come contratto, mi dice che deve togliermi lo stanzino di mq 16 con copertura eternit in amianto, perchè vuole costruire una scala che porta ai piani superiori.Preciso che la scala esiste ma su un altro lato, ma porta a tutti gli ingressi degli appartamenti, lo stanzino contiene attrezzatura per il mio lavoro e di mia moglie che ha un impresa di pulizie, togliendo questo stanzino, mi ha accennato l'aumento dell'affitto, come mi vengono tolti metri quadri e devo pagare di più? Poi non vedo cause gravi che comportino l'esproprio dello stanzino, se non la rimozione dell'amianto a sue spese. L'aumento non l'ha chiesto alla scadenza dei primi 4 anni e come dice il contratto se non vi è comunicazione alla scadenza dei primi 4 il contratto rimane invariato per gli altri 4 successivi, come devo comportarmi, dopo che per 6 anni non ho mai steccato un affitto e pagato bolli regolari?con quali diritti mi toglie un utenza a me utile per tutti questi anni?
    grazie per la risposta

    RispondiElimina
  109. VORREI UN INFORMAZIONE, HO DATO REGOLARE DISDETTA DI 6 MESI AD UN CONTRATTO 4+4. SE AL TERZO MESE IL PROPRIETARIO TROVA UN ALTRO INQUILINO ED IO VADO VIA PRIMA DELLA SCADENZA DEL CONTRATTO, DEVO PAGARE UNA PENALE?

    RispondiElimina
  110. BUONGIORNO
    porre una domanda.. Due giorni fa ho firmato, tramite agenzia immobiliare (versando al proprietario la.mensilità come caparra),unaproposta di locazione abitativa irrevocabile come inquilina unica di un bilocale. Il proprietario dell'immobile ha firmato accettando. Dopo per problemi di lavoro improvvisi che mi portano a non raggiungere il pagamento mensile di affitto,ho subito avvisato il proprietario dell'immobile del problema e lui vedendo.la seria tempestività ha accettato l'annullamento.della proposta di.locazione.. Ha telefonato all'agenzia immobiliare dicendo di restituirmi la.mensilità, che lui ha usato (AL.NERO E NON IN PRESENZA DI CONTRATTO FINALE FIRMATO DA ENTRAMBI) come pagamento.di.mediazione.. E loro ora non vogliono restituirmi i soldi pur quei soldi erano destinati al proprietario come.scritto.sulla proposta. A me pare un'appropriazione indebita per di più senza firmare un contratto non ritengo valide le loro ragioni... Vorrei metterci un legale di mezzo. Pensa che io abbia le ragioni dalla.mia parte?C'è una legge che mi tuteli su questo? Grazie

    RispondiElimina
  111. Buongiorno,
    ho concesso in affitto un locale commerciale adibito a bar.Il conduttore, ha ceduto con un prelimiare, l'attività senza darmi un preavviso e la persona che è subentrata, non è di mio gradimento per svariati motivi.
    Cosa succede con il contratto di locazione che io avevo
    con il precedente conduttore (preciso che il contratto è stato fatto alla persona fisica)? Come posso difendermi?

    RispondiElimina
  112. Buongiorno sto per stipulare un contratto in un appartamento in cui i tubi dell acqua eran piombati, il costo delle pratiche per la spiombatura e di 207€, a chi spettano queste speze? Grazie

    RispondiElimina
  113. HO UN PROBLEMA CHI MI PUO AIUTARE ....SONO UNA DONNA CON DUE FIGLI SOLA SENZA MARITO E HO LASCIATO LA CASA IN FITTO SENZA UN PREAVVISO PERCHE ALL IMPROVVISO PER MOTIVI DI LAVORO AVEVO BISOGNO DI UNO SPAZIO MAGGIORE
    IO HO DATO A SUO TEMPO IL DEPOSITO CAUZIONALE MA QUESTI PROPRIETARI MI TARTASSANO ADDIRITTURA MI ASPETTANO FUORI DALL ASILO PERCHE LORO VOGLIONO ESSERE PAGATI I SEI MESI AD OGNI MODO LA RACCOMANDATA L HO INVIATA DUE MESI FA DEL MIO TRASLOCCO ...VORREI SAPERE COSA E COME DOVREI FARE _???GRAZIE

    RispondiElimina
  114. salve e un anno che ho fatto un contratto di affitto di un appartamento e sul contratto xo nn e inclusa la pulizia delle scale visto che mia zia prende nello stesso palazzo gli altri affitti degli altri 2 appartamenti oggi l affittuario mi ha tolto 40 euro dell affitto cioe l affitto e 240.00 e lui mi ha dato 200.00 puo farlo cm posso agire

    RispondiElimina
  115. salve a tutti sono in alto mare non so come comportarmi domani viene la proprietaria dell'appartamento laltra volta ke e venuta a aperto i mobili lo puo fare? aiutoooooooooooooooooooooooo datemi 1 risposta x favore....... la proprietaria viene x far vedere l'appartamento a 1 agente immobiliare xke lei a deciso di venderlo se lei vuole aprire i mobili ke sono suoi io ke faccio ??????? glieli faccio aprire????????????????????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dentro ci sono le tue cose...credo,allora mandala elegantemente a quel paese.Sicuramente non lo puo fare cosi come nemmeno la proprietaria dell'appartamento dove abito non aveva nessun diritto di spiare nella mia stanzada letto ;.Ma dov'é finita la privacy

      Elimina
  116. Salve ma su un affitto bisogna pagare le tasse?
    Fa parte del reddito?

    RispondiElimina
  117. ciao,
    sono una studentessa universitaria,ho una camera in affitto senza contratto da ottobre.la proprietaria della casa,non sa nemmeno che esisto!!! e dato che ora non sono sorti dei problemi con la coppia con cui abito vorrei lasciare casa! ho dato 2 mesi di caparra equivalenti a un totale di 640 euro. vorrei sapere,dato k il mio coinquilino mi ha detto che prima di settembre non posso lasciare casa altrimenti devo garantire tutto pagato fino ad allora,io posso lasciare tranquillamente casa? e nel caso in cui vlesse garantiti i 5 mesi pagati in cui lascio la casa,cosa posso fare?? grazie mille

    RispondiElimina
  118. Salve! Avrei una domanda.
    Nel periodo di mezzo anno, dopo che ho disdetto il contratto, l agenzia di immobiliari quando, e quando spesso po portare altre gente per vedere l'appartamento? Come ora vivo dentro e pago ancora io,non ho diritto di privasi? E se no, quanto no?

    RispondiElimina
  119. salve, dopo 3 anni che sono in affitto sono venuta a sapere che il contratto di locazione della mia pizzeria è intestato ancora al vecchio inquilino. ho scoperto che il locale non è a norma di legge. Posso rivalermi della risoluzione del contratto da parte del proprietario, facendomi dare quanto ho pagato per l'acquisto dell' attività?

    RispondiElimina
  120. Salve volevo fare questa domanda...io vivo in un condominio siamo quattro famiglie tre sono proprietari io sono l'unico in affitto...dunque quando io pago l'affitto sono io il proprietario e posso partecipare alle aasemble Condominiali e decidere su lavori da fare per il condominio...e poi lo trasmetto al proprietario vero e proprio che deve darmi il consenso.Ho io non sono considerato e devono solo rispondere sotto il proprietario dell'immobile?grazie

    RispondiElimina
  121. Salve, volevo chiedere un'informazione, se io sto stipulando un contratto di locazione 4+4 dove uno solo dei proprietari ha il vantaggio di aderire alla cedolare secca si può fare un contratto dove il 50 % dell'immobile viene registrato con C.S. e l'altra parte con normale procedura? Grazie

    RispondiElimina
  122. Buongiorno.
    il mio inquilino mi ha inviato disdetta anticipata con regolare raccomandata 6 mesi prima della data prevista per andar via.
    Ora a distanza di un mese dalla lettera, non ha pagato l'affitto, mi manda un sms per riconsegnarmi le chiavi. Non ha imbiancato l'appartamento, non credo abbia mai fatto il controllo caldaia.
    Premetto che gli ho affittato un appartamento nuovissimo e arredato a nuovo. Penso lui creda che riconsegnandomi le chiavi non mi deve nulla e io posso portare eventuali persone interessate all'appartamento in modo da liberarlo da ogni incombenza. Cosa fare?

    RispondiElimina
  123. SALVE, SONO EREDE DI UNA CASA CON MIO FRATELLO. LUI CONTINUA AD ABITARCI. COME POSSO FARMI PAGARE L'AFFITTO IN BASE ALLA % CHE MI SPETTA?
    SALUTI E GRAZIE.

    RispondiElimina
  124. salve, ho cambiato la serratura di casa poichè la precedente era stata forzata, posso presentare la fattura al proprietario?

    RispondiElimina
  125. salve, vorrei chiedere un'informazione: mi è capitato che il locatore venisse a vivere nella casa affittata a me ed altre tre ragazze, verso febbraio di quest'anno, il locatore dice che può farlo dato che nel contratto c'è scritto "il conduttore deve consentire l'accesso all'unità immobiliare al locatore,al suo amministratore, nonchè ai loro incaricati ove gli stessi ne abbiano - motivandola - ragione", io e le altre ragazze abbiamo acconsentito ma... può farlo davvero?

    saluti e grazie.

    RispondiElimina
  126. sono proprietaria di un appartamento affittato, l'anno scorso bonariamente non aumentai il canone di locazione, per venire incontro a delle difficoltà della mia inquilina; oggi a seguito d'incomprensioni che si sono create, lei mi ha detto peggio per me che non l'ho fatto io non lo chiesto e lei non ha aumentato (tutti gli accordi erano stati fatti a voce) , premetto che nel contratto di locazione è previsto l'aumento istat annuale; mi ha anche detto che se voglio gli aumenti arretrati non mi spettano più perchè ho rinunciato, funziona davvero così? ribadisco non ho mai scritto nulla se non quello che risulta nel contratto.
    Grazie

    RispondiElimina
  127. Salve, ho una bottega in affitto da ormai sei anni senza contratto. Pago regolarmente l'affitto mensile, tento la bottega in ottime condizioni e non ho mai dato problemi al padrone di casa. Adesso lui vuole che io vada via,ma io non posso e non voglio.lui dal canto suo per farmi mollare mi fa continui dispetti (mi sporca l'entrata, insulta i miei clienti, posteggia la sua macchina davanti la porta...). Adesso, per ultimo, mi ritrovo anche senza acqua corrente...volevo un consiglio su come comportarmi. Può staccarmi l'acqua(unico contatore rimasto a suo nome)???

    RispondiElimina
  128. Salve, vivo in affitto a nero da 5 anni. Il proprietario di casa (un amico..) mi ha sempre preso in giro sulla stipula e registrazione del contratto. Scopro 2 mesi fa che non è possibile fare un contratto perchè ci sono problemi sull'accatastamento della casa.. Pago regolarmente in contanti e ricevo addirittura ricevuta di versamento. Ho tutti i contratti intestati compreso condominio. Mi sembra di capire che, se siamo scoperti, sono addirittura solidale con lui per la legge. Come faccio per venire fuori da questo guazzabuglio? Lui non intende registrare nulla perchè non può, ed io non intendo essere solidale e neppure lasciare la casa. E' possibile denunciare in forma anonima? Richiedere un accertamento da parte dell'agenzia delle entrate? Possibile che invece di essere tutelato divento solidale? Grazie per la pazienza.

    RispondiElimina
  129. Salve vorrei avere un informazione!ho affittato ad una attivita commerciale(Pasticceria)alcuni locali, ad uso laboratorio ed altri adibiti a punto vendita!Preciso che detti locali risultano tutti in un unico contratto di affitto, da poco rinnovato per altri sei anni!Nella giornata di ieri mi sono accorto che i locali adibiti a vendita al pubblico erano stati smantellati e che il punto vendita era stato spostato in altro luogo, mentre il laboratorio risulta ancora "in funzione".Contattato il locatario, mi riferiva verbalmente che si stava trasferendo e non aggiungeva se sarebbe rimasto da me in affitto o meno!Ora mi chiedo lui puo fare questo?io in questo modo con il negozio chiuso ed essendo padrone del palazzo ricevo un danno!quale deve essere il suo preavviso e come?Grazie per l'aiuto!Preciso anche che il locatario a sempre pagato l'affitto ma non regolarmente e spesso in ritardo, come si evince da resoconti bancari!Posso farci qualcosa?

    RispondiElimina
  130. Grazie per questo blog è davvero utilissimo.

    RispondiElimina
  131. Buongiorno
    una settimana fa ho firmato un contratto di affitto,e dato le relative caparre sia all'agenzia sia per il proprietario compreso l'affitto del mese di agosto,mi hanno dato le chiavi ma io non sono ancora entrato e non ho iniziato neanche a fare dei lavori di pulizia, come posso recedere dal contratto?c'e un modo per riavere i miei soldi almeno in parte?posso liberarmi dal obigo dei 6 mesi?

    RispondiElimina
  132. salve. Io ho firmato un contratto d'affitto di 5 mesi per una stanza in una casa privata. Per motivi personali sono dovuta andare via un mese prima della scadenza del contratto. E' corretto pagare ugualmente quel mese d'affitto anche se non ci abitavo più? Io purtroppo ho dovuto pagarlo. Una mia amica si è proposta di usufruire della stanza per quel mese, aiutandomi con l'affitto ma la proprietaria si è opposta dicendo che io, essendo la "titolare" del contratto, dovevo essere presente durante il soggiorno di questa mia amica altrimenti non poteva rimanere. E' giusto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai fatto bene a pagare, perchè altrimenti avresti dovuto disdire prima!
      Per quanto riguarda la tua Amica purtroppo non si può fare:
      è come un sub affitto. Anche se tu l'hai fatto in buona fede.

      Elimina
  133. SALVE VORREI SAPERE SE ANNULLARE IL CONTRATTO DI AFFITTO ANCORA PRIMA DI ESSERE FIRMATO PREVEDE DELLE PENALI GRAZIE

    RispondiElimina
  134. salve. Vorrei sapere: se il locatore che riceve la mensilità per motivi di lavoro non si trova in zona può firmare la ricevuta dei soldi un familiare?

    RispondiElimina
  135. SALVE , VORREI UN COSIGLIO HO AFFITATO UNA CASA 2 MESI FA E NON POSO DORMIRE DI NOTE PERCHE E PIENA DI CIMICIE ,PULCI DA LETTO COSA POSO FARE? . SI CHAMO UNA DITA DI DISINFETAZZIONE CHI LO DEVE PAGARE IO HO PROPRIETERIO DI CASA? GRAZIE

    RispondiElimina
  136. Buongiorno,sono un inquilino che a seguito di disdetta andrà via dalla casa il primo ottobre. Il proprietario mi vuol far pagare la manutenzione della caldaia che di solito facciamo tra ottobre e novembre di ogni anno. Secondo me non è giusto che paghi. Chi ha ragione? Grazie mille

    RispondiElimina
  137. buongiorno vorrei ricevere informazioni rigurado agli obblighi che ho subentrando in un contratto di locazione.
    Le mie coinquiline vogliono costringermi a pagare l'utenza internet e telefono nonostante io non voglia utilizzare la connessione essendo dotata di una mia pennetta.Possono farlo?

    RispondiElimina
  138. Buongiorno vorrei un informazione, dal 1° Agosto 2013 ho stipulato un contratto d'affitto per uso abitativo immobiliato, precedentemente era abitato da una ragazza che abitato solo lei lì, da circa 2 sett la lavastoviglie non funziona più, premetto che io non l'ho praticamente usata se non per igenizzarla (l'appartamento era molto sporca, elettrodomestici compresi), la proprietaria dice che l'intervento lo devo pagare io. E' giusto? sul contratto d'affitto non c'è nessun punto che parla di elettrodomestici funzionanti. Sinceramente non mi sembra dopo un 1 mese e mezzo io che devo pagare quando la precedente inquilina è dal 2003 che ci viveva! Sottolineando che quando sono entrata tante cose non funzionavano e io sto pagando un contratto come immobiliato! Come comportarmi?

    RispondiElimina
  139. Salve, vorrei una informazione. Se verso una caparra per bloccare una casa in attesa di firmare il contratto posso in caso decidessi di non prendere più in affitto quella casa riavere indietro la caparra?

    RispondiElimina
  140. il proprietario della casa che affitto ha deciso di sbattermi fuori dal giorno in cui gli ho fatto notare che gli infissi cadevano a pezzi... (ho aggiustato gli infissi da me). quando si è rotta la caldaia è arrivata la seconda richiesta questa volta scritta di mandarmi via risolvendo il contratto con tanto di promessa di restituirmi cauzione e rimborsarmi le spese per ritinteggiare e migliorie varie (la caldaia la farà sostituire domani) questa sera mi ha scritto per la terza volta invitandomi a risolvere il contratto per evitare di spendere soldi in avvocati che lui dice di voler assumere per dimostrare che ha il legittimo diritto di usare casa sua ... che devo fare abito quì da tre mesi ed ho firmato e registrato un contratto 4+4 libero con cedolare secca, se mi mandasse fuori di casa sarei in mezzo ad una strada mi sono appena laureato

    RispondiElimina
  141. Salve, sono il conduttore in un contratto d'affitto normalmente registrato, ed ho la residenza dove vivo. La mia ragazza si trasferirà da me, senza spostare la residenza (che lascia in casa dei genitori, stessa città). Devo obbligatoriamente farla inserire nel contratto di locazione? Il canone d'affitto non cambia. Grazie anticipatamente.

    RispondiElimina
  142. Buonasera, un anno fa ho firmato il contratto di affitto (3+2) dell'appartamento in cui vivo. Ora, per motivi di lavoro, devo trasferirmi all'estero. Ho quindi inviato una lettera tramite raccomandata con ricevuta di ritorno al padrone di casa comunicandogli la mia intenzione di andare via. Fin qui tutto bene. Il padrone di casa però ha deciso di mettere in vendita la casa e per questo mi ha chiesto di disdire tutte le utenze attive (GAS, LUCE, INTERNET). Premetto che tutte le utenze in questione sono intestate a lui e che io non ho mai modificato i contratti. Quello che vorrei chiedere è a chi spettano eventuali spese di disattivazione, a me o a lui? I precedenti inquilini hanno lasciato casa senza alcuna spesa. Grazie anticipatamente.

    RispondiElimina
  143. salve, ho firmato da poco un contratto di affitto ad uso commerciale dal consulente scelto dal mio padrone di casa, pagando i regolari versamenti più marche da bollo per metà ciascuno con il padrone di casa... oggi esso mi ha riferito che il consulente vuole 300 euro per la stipula che ha fatto di questo contratto e dice che lo dobbiamo pagare per metà ciascuno.. ma non è troppo? può un consulente prendere tanto solo per scrivere un contratto? e poi questa spesa non spetterebbe al padrone di casa visto che è il suo consulente?

    RispondiElimina
  144. Salve, sto per andare in affitto, mi è stato proposto pero' un contratto di locazione gratuito della durata di 4+4 anni. Volevo sapere, sono tutelata, o posso rimanere fregata?

    RispondiElimina
  145. Salve dovevo affittare una casa,dopo aver registrato il contratto e ricevuto le due caparre l'inquilino per problemi non può abitare nella mia casa.volevo sapere i soldi della caparra dovrei restituirli??grazie

    RispondiElimina
  146. Salve. Sto per fare da garante alla mia compagna per un appartamento in affitto con regolare contratto 4+4. per il momento le cose tra noi funzionano bene ma la mia domanda e' la seguente. Visto che ancora per circa un anno io non condividero' il tetto dello stesso immobile per altri miei motivi e un giorno la nostra storia dovesse interrompersi e lei decidesse di non pagare più l'affitto cosa mi puo' succedere? Lei se ne puo' stare a casa tranquilla ed io pagargli l'affitto tutti i mesi? Scusi l'ignoranza in materia ma e' la prima volta che mi trova in questa situazione. In attesa di una sua risposta la ringrazio molto

    RispondiElimina
  147. Salve,
    sono uno studente universitario e volevo sapere se ho il diritto, con preavviso di tre mesi, di recedere da un contratto di locazione pattuito con un agenzia di immobili; la causa del recesso è dovuta al fatto che ho trovato lavoro presso una azienda che risiede in un altro comune. Il contratto scade a settembre mentre io lascerei la stanza da me occupata già da questo mese. Inoltre vorrei sapere se ho il diritto di riavere i soldi che ho dato all'agenzia come anticipo: la somma corrisponde ad una mensilità del canone d'affitto.Attendo vostra risposta.
    Grazie mille.

    RispondiElimina
  148. salbe, sto per entrare in affitto in un locale adibito a negozio, per l'acqua dovrò fare una voltura, per la corrente riattivare il servizio perchè sospeso dai proprietari in quanto non utilizzavano il locale, mentre per il riscaldamento v(il proprietario ha tolto la caldaia non sò per quale motivo) volevo sapere se è mio diritto rivendicare un sistema di riscaldamento, quindi che il proprietario è obbligato a rimettere la caldaia e attivarla a sue spese o un qualsiasi altro sistema di riscaldamento che siano i fancoil o altro, o dovrò farlo a mie spese e in tal caso però detrarle dall'affitto.
    grazie

    RispondiElimina
  149. Salve da due mesi sono in affitta e da quando sono la l'antenna della televisione non funziona,per cui penso che sia un problema già esistente da prima.in tutto il condominio si vede benissimo tutti i canali da noi il segnale è debole.
    Per cui l'intervento non è a carico dell'amministratore ,in questo caso chi è che deve pagare???

    RispondiElimina
  150. Buongiorno,sono a chiedere un consiglio.sono legale rappresentante di un immobile abitativo e commerciale (Bar).il subconduttore in affitto d'azienda,da più di 2 mesi che non paga la locazione dei muri.gli ho mandato una raccomandata A/R. che non hanno ritirata.mi posso rifare sul proprietario dell'attività a cui feci il contratto originario,ho pensato di ricorrere per vie legali.cosa mi consigliate????.grazie anticipatamente.Faustino

    RispondiElimina
  151. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  152. Salve,
    io sono un locatore (alle prime esperienze d'affitto); affitto casa mia a degli studenti (contratto di locazione di natura transitoria).
    una delle inquiline ha lasciato l'appartamento senza preavviso.
    ho ricevuto una raccomandata che lasciava chiaramente intendere che la ragazza si è rivolta ad un avvocato che le consigliasse un "escamotage" per riavere la caparra.
    la raccomandata citava come (credo) giusta causa, la mancanza dell'allegato al contratto della "documentazione amministrativa e tecnica sicurezza impianti". vorrei sapere se per questa tipologia di contratto può esser fatta valere questa motivazione, se è comunque previsto un preavviso.
    non vorrei intraprendere una causa sapendo di perderla per una mia negligenza (e spendere più di quanto valgano due mensilità!).
    grazie

    RispondiElimina
  153. Sono un conduttore.
    Il mio proprietario ha intestato il contatore dell'acqua.
    Non mi ha mai chiesto il pagamento dell'acqua e se non qualche volta e non mi ha mai dato ricevuta del pagamento della stessa.
    Se dovesse un giorno chiedermi il dovuto si troverebbe nel giusto?
    Grazie.
    Mario

    RispondiElimina
  154. salve sto in un appartamento affitato 1 anno e mezzo fa non ho un contratto nemenno una ricevuta da parte del padrone di casa non ho potuto portare nemenno la residenza qui dovo vivo ho pagato l2affito per 3 mesi senza ricevere alcuna ricevuta dicendomi che nn lo poteva fare visto che la casa non e dichiarata allo stato il problema e che per mancanza di lavoro non ho piu potuto pagare l"affito il padrone di casa ha iniziato con intimidazioni e minace dicendo che devo liberare subito la casa cosa posso fare per non essere sffratata da oggi a domani??? grazie

    RispondiElimina
  155. Salve, sono stata intestataria di un contratto di locazione per la durata di 18 mesi essendo intestataria anche delle utenze. Per varie ragioni una delle mie coinquiline diventerà la nuova intestataria del contratto, ma, per evitare di pagare le varie volture, vorremmo lasciare le utenze intestate a me. E' una cosa fattibile, o l'intestatario del contratto deve essere anche l'intestatario delle utenze? Grazie per la gentile attenzione.

    RispondiElimina
  156. Buonasera volevo chiedere un informazione per quanto riguardo la manutenzione della lavatrice spetta al locatario o al locatore? L'uso deve essere menzionato all'interno del contratto o il conduttore puo' lasciarci senza nessuna lavatrice? Grazie mille in anticipo.

    RispondiElimina
  157. Salve! Mi ha arrivato una lettera di agenzia di entrate in quale io devo pagare la registrazione dello appartamento..più interessi. Solo che io sto in affitto ed so che registrazione deveva farla il proprietario..ed non lo ha fatta in 3anni quindi è arrivata una bella cifra.. Intorno 600euro.Allora io intendo di pagarlo solo la mia quota ed lì interessi si paga da solo.. E giusto così? Grazie.

    RispondiElimina
  158. Ciao,

    sono entrato come inquilino in un appartamento semiammobiliato ( tra cui la cucina a gas). solo oggi dopo due anni mi rendo conto che il tubo del gas della cucina era scaduto nel 2012( sono entrato a ottobre del 2012 ) posso richiederne la sostituzione al proprietario?

    RispondiElimina
  159. Un contratto di affitto intestato a due locatari, fratelli, che reca la firma di uno solo è valido? Il secondo locatore lo firmerà entro la data dell'inizio locazione... Grazie!

    RispondiElimina
  160. Salve, Cortesemente chiedo di poter aver una risposta, su quello che mi succede: 2 anni fa, tramite un'agenzia immobiliare ho preso in affitto una casa, stipulato il contratto regolarmente, sino qui tutto OK. A dicembre 2013 mi recapitano una raccomandata da parte di un avvocato, la quale parla del pignoramento dell'appartamento (dove sono in loco), la data del pignoramento risale a qualche anno prima della stipula fatta dall'agenzia immobiliare (in realtà, di tutto ciò non sapevano niente loro, invece per quanto riguarda me, è stato come aver avuto un secchio di acqua ghiacciata addosso, dopo aver saputo tramite lettera, questa situazione). Adesso la casa andrà all'asta, ma io e la mia famiglia ci abitiamo, quello che voglio sapere è: come dobbiamo comportarci ? Sarei grato se mi poteste dare una risposta.

    RispondiElimina
  161. Sono la proprietaria di un appartamento, dato in affitto con contratto regolarmente registrato. L'inquilina paga il canone di affitto con bonifico. Vorrei sapere se sono obbligata, dietro sua richiesta verbale, a 15 mesi di distanza dalla decorrenza del contratto, a rilasciare le ricevute dei pagamenti.

    RispondiElimina
  162. Sono un proprietario di un appartamento, l'ho affittato circa venti anni or sono (nuovo) quando l'ho affittato l'ho dato imbiancato, venuto a mancare il marito, in coincidenza dello scadere del contratto i figli giustamente hanno dato la disdetta portando la madre in un appartamento più piccolo, la domanda è; sono obbligati a lasciare l'appartamento imbiancato come l'o dato io?
    nell'attesa di una vostra risposta colgo l'occasione per porgere cordiali saluti
    Remo

    RispondiElimina
  163. ciao a tutti, volevo fare una domanda ...abito per ora con un mio amico , ma io ho necessità di andarmene , avendo dato la disdetta del contratto devo comunque pagare metà dell'affitto per i 3 mesi consecutivi ?? oppure dopo aver spedito la lettera di disdetta lascio completamente pagare l'affitto per intero al mio coinquilino e non ho alcun tipo di problema legale? grazie

    RispondiElimina
  164. buongiorno
    ho appena lasciato un appartamento così composto: soggiorno, cucina, camera da letto, bagno e una porta che comunica con l'altro appartamento che appartiene alla stessa proprietaria. Le utenze sono in comune e sul contratto c'era la clausola che io dovevo pagare il 60% della bolletta e l'altro il 40% poiché il mio appartamento era più grande. E' normale tutto questo?
    Io sapevo che le utenze devono (per Legge) essere autonome e intestate al conduttore.
    Queste tra l'altro sono intestate tutte alla proprietaria per cui non vedevamo neanche le bollette.
    Grazie

    RispondiElimina
  165. Buona sera,
    sono l' inquilino (conduttore) di un bilocale a Milano, preso regolarmente in affitto circa un anno e mezzo fa con contratto 4+4 regolarmente registrato.
    Improvvisamente, la società per cui lavoro ha deciso di trasferirmi nella loro sede di Roma, obbligandomi a traslocare nell'arco di 1 mese, altrimenti rischiavo il posto di lavoro.
    Ai proprietari di casa sono stato quindi costretto a lasciare soltanto 1 mese di preavviso, contro i 6 mesi previsti dal contratto.
    Se si riusciva a trovare subito un altro inquilino che mi sostituisse, i proprietari chiudevano un occhio e si impegnavano a restituirmi le due caparre.
    Arrivati alla fine del mese, o per un motivo o per un altro, tutte le persone che sono venute a visitare la casa sono state stranamente "scartate" dagli stessi proprietari, che adesso quindi si trovano costretti a continuare la locazione con me, fino allo scadere dei fatidici 6 mesi (di preavviso).
    Dato che ormai mi sto trasferendo fisicamente a Roma, e visto che il contratto di locazione rimarrà intestato ancora a me, e quindi dovrò abbandonare le mie due caparre per far fronte ai prossimi due mesi .... volevo sapere se, andando via, potevo trattenere le chiavi di casa.
    In parole povere:
    Se il contratto è ancora a mio nome, e quindi risulto ancora come "conduttore" della casa, teoricamente potrei usufruirne per i prossimi 6 mesi ... e quindi, potrei anche trattenere le chiavi di Casa ??
    Perfavore qualcuno mi risponda appena possibile..... mi trovo veramente nei casini!

    RispondiElimina
  166. Salve,
    Io sono un inquilina quindi un " conduttore " sono entrata in questa casa da neanche 2 mesi e purtroppo ora mi ritrovo ad avere il gas staccato, perché l'inquilino che c'era prima non pagava da gennaio... Ora io devo ancora fare la voltura però sono andata ad informarmi all edison e mi hanno comunicato che avendomi staccato il gas devo pagare sia il riallaccio che la nuova voltura. La mia domanda naturalmente è, a chi spetta pagare a me o al proprietario di casa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per quanto posso dire per logica, la responsabilità è soltanto tua, dal momento che hai usufruito del gas per due mesi senza aver fatto la voltura immediatamente, se la richiesta di allacciamento l'avreste fatta subito quande sei entrata, non avresti avuto alcun problema, dunque per quanto posso dire il proprietario non centra niente. ciao

      Elimina
  167. può un proprietario affittare un appartamento con utenza luce intestata al vecchio inquilino senza avvertire di fare la voltura? senno cosa deve fare il vecchio inquilino se gli arrivano ancora le bollette? grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è compito del proprietario sapere se il vecchio inquilino non ha fatto la disdetta del contratto di luce, il vecchio inquilino si deve pagare (per sua negligenza) tutte le bollette che gli arrivano, a meno che non dimostri con i numeri effettivi risultanti sul contatore della luce al momento della consegna delle chiavi della casa, cosa molto difficile da dimostrare, oppure mettersi daccordo con il nuovo inquilino sul dafarsi.

      Elimina
  168. Salve,

    Ho un problema con un agenzia che trova tutti i modi per non restituirmi la caparra. Sono andato via a fine Febbraio da casa e non ho ancora avuto il mio deposito indietro.. C'é un tempo legale entro il quale l'agenzia DEVE restituire la caparra?
    Grazie

    RispondiElimina
  169. Ciao, con il primo luglio ho preso un locale commerciale in affitto. Per mancanza di documenti del proprietario non posso aprire l'attività. Lei che mi consiglia? Devo pagare affitto regolare anche se io sto con le serrande abbassate? Grazie mille

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, in teoria poichè l'impedimento all'apertura è causata dal proprietario dovrebbe essere lui a pagare te o quanto meno non farti pagare la mensilità, perchè quando si affita un locale, si affitta con tutte le carte a posto.
      Ma per non andare in contrasto e vivere tranquilli, cerca di parlare con il proprietario e trovare un accordo bonariamente. spero di esserti stato in qualche modo d'aiuto ciao.

      Elimina
    2. ciao, grazie mille. Prenderò atto del suo consiglio.

      Elimina
  170. salve, sono in affito dal 1 Gennaio 2012 con regolare contratto di 2 anni. A Gennaio 2014 abbiamo fatto il rinnovo x altri due anni, ieri il proprietario mi ha chiesto l'aumento di una modica cifra di 20 euro iniziando da Gennaio 2015, tutto questo comunicandolo a voce e non per lettera.Volevo chiedere e lecito?
    grazie

    RispondiElimina
  171. Salve,sono in affitto in un locale commerciale,pago il fitto con assegni bancari,il proprietario dice che non ho pagato 2 mensilità,io ho le copie degli assegni incassati da lui delle due mensilità che mi contesta,ma lui tiene le ricevute che non mi ha dato......come mi devo comportare....grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao,se tu hai pagato l'affitto sembre con gli assegni,puoi stare tranquillo, perche pagando con gli assegni non hai bisogno delle ricevute sue,digli di non fare il cretino seno gli metti un'avvocato e gli accolli le spese

      Elimina
  172. salve sono proprietaria di un appartamento dove vivo al 50% con mio padre ,tra cui ho un contratto di locazione che valutato dal tribunale vale 400 euro al mese dove io verso la metà , avendo pagato qualche rata in ritardo lui può sfrattarmi ???? ricordo che io sono proprietaria al 50 % grazie anticipatamente

    RispondiElimina
  173. Buongiorno, sono un conduttore e vorrei fare una domanda. Se ho un contratto di affitto 4+4 a tacito rinnovo, dopo il 4° anno bisogna dare una proroga all'Ufficio delle Entrate oppure si deve solo continuare a pagare la registrazione del contratto?

    RispondiElimina
  174. buongiorno sono preprietario di un immobile dal 2011 il quale è stato sfitto fino al 01/2014 ora mi arriva una bolletta del gas di circa €1800,00 di cui nn sapevo dell'esistenza di un contratto attivo intestato a mia nonna deceduta nel 1980 vorrei sapere ora chi dovrebbe pagare queste morosità?

    RispondiElimina
  175. quando ci siamo affidati ad una agenzia ci è stato detto che come compenso dobbiamo pagare al proprietari 3 mensilità e ad agenzia 1 mensilità d'affitto + 30 euro per le marche da bollo per registrare il contratto. Nel momento della firma del contratto ci è stato comunicato che dobbiamo alla agenzia 1 mensilità+ iva e non 30 euro ma 165 euro per registro. è vera questa procedura, vi chiedo aiuto, grazie

    RispondiElimina

Post recenti

Condividi