venerdì 29 ottobre 2010

Franchising...domande e risposte

FAQ generali sul franchising immobiliare


Il franchising immobiliare domande e risposte.......

Cos'è il franchising?
Contratto che si fonda sulla collaborazione continuativa tra il franchisor, che dispone di una profonda esperienza in un determinato settore industriale, commerciale o di servizi, e il franchisee, imprenditore indipendente che vuole aumentare il giro d'affari e la redditività della sua azienda.

Chi è il franchisee?
Imprenditore che, per mezzo di un contratto, aderisce al sistema di franchising impegnandosi a gestire il proprio punto vendita secondo le clausole stabilite.

Chi è il franchisor?
Imprenditore o azienda che ha messo a punto una struttura distributiva e che cedendo ad altri il suo know-how si assume il compito di controllare e coordinare il funzionamento della struttura stessa fornendo contro un corrispettivo beni e servizi.

Che cos’è il master franchising o franchising principale ?
Si tratta di una forma di franchising in virtù della quale il franchisor concede ad un’altra persona fisica o morale, detto franchisee principale o master franchisee, il diritto di sfruttare un franchising immobiliare su un vasto territorio (un paese per esempio) affinché questo stipuli poi dei contratti di franchising con altri affiliati singoli. Il franchisee principale diventerà quindi un franchisee rispetto al franchisor d’origine, esercitando le funzioni di franchisor rispetto ai singoli affiliati che hanno stipulato con lui un contratto di franchising. Alcuni paragonano questa posizione a quella di un importatore o grossista, ed effettivamente è vero.

Cos'è il fee iniziale?
Compenso corrisposto dal franchisee al franchisor a titolo di cauzione per contribuire alle spese organizzative volte alla realizzazione di un progetto franchising.

Cos'è il know-how?
Insieme delle conoscenze tecniche e commerciali relative alla produzione ed alla commercializzazione di un prodotto o servizio.

Cosa sono le royalty?
Compenso proporzionale all'attività svolta del franchisee e versato al franchisor per remunerarlo di tutti i servizi resi, compresi i diritti di insegna e marchio.

Che cos‘è il business plan?
Il business plan è un documento che contiene il piano di sviluppo di un'attività imprenditoriale: una descrizione (dell'attività, dei prodotti, dell'organizzazione e del mercato competitivo in cui opera), l'individuazione degli obiettivi e delle finalità da perseguire, fino all'analisi della sua fattibilità finanziaria (pianificazione dei finanziamenti e verifica della loro fattibilità).

Che cos'è il conto economico previsionale?
E' un documento scalare con il quale, mettendo a confronto ricavi e costi attesi, è possibile valutare l'impatto economico che avrà in progetto imprenditoriale e per verificarne analiticamente la redditività. In esso sono distinte le seguenti macro-categorie: i ricavi attesi dalla vendita, il costo del venduto ed i costi operativi della gestione.

Che cosa si intende per programmazione commerciale?
E‘ il documento con il quale, sulla base dell'analisi dei venduti consolidati e delle previsioni di vendita, si arriva alla determinazione del budget d'acquisto cui l'affiliato deve attenersi per poter raggiungere gli obiettivi di vendita stabiliti nel conto economico previsionale.

Che cos'è il progetto di impresa?
Il "progetto d'impresa" è l'illustrazione dettagliata dell'iniziativa imprenditoriale, da cui dovrà scaturire la valutazione commerciale, economica e finanziaria del progetto. È previsto uno scambio continuo di informazioni tra franchisor ed aspirante franchisee, poiché è compito dell'affiliante trasferire al candidato il know how necessario per la corretta verifica dei parametri commerciali e della gestione del punto di vendita.

Ma quanto costa aprire un franchising?
Primo costo per il franchise è rappresentato dal diritto d’ingresso richiesto dal franchisor (Fee).
Questo può variare da alcune migliaia di Euro a molte centinaia di migliaia di Euro.

Oltre alla commissione d’ingresso ci sono delle spese di gestione?
Il franchisor normalmente richiede al franchisee il pagamento di royalty periodiche. Queste sono percepite in una percentuale del giro d’affari. Di solito la royalty è inferiore al 10%.

Una volta aperta la mia attività, posso vendere anche altri prodotti?
Un franchisor può proibirvi di vendere prodotti o servizi diversi da quelli da lui stesso approvati. Il franchisee è soggetto alle decisioni prese nella sede centrale del franchisor.

Quanto dura il contratto di franchising?
Contratti di franchising hanno durata diversa. Generalmente i contratti di franchising nei servizi hanno durata maggiore di quelli in cui avviene la distribuzione di prodotti. Questo per garantire alla filiale un'assistenza per un adeguato periodo di tempo.

Quale dev‘essere la durata minima del contratto?
La durata del contratto deve comunque essere di almeno tre anni per garantire all'affiliato l'ammortamento dell'investimento.

Quali fattori devo considerare nel selezionare un franchising?
Come qualsiasi altro investimento, l'acquisto di un franchising è un rischio. Quando si seleziona un franchising, valutare attentamente una serie di fattori, tra cui:
• Domanda per i prodotti o servizi
• Livello di concorrenza
• La vostra capacità di gestire un business
• Lo sfondo del franchisor, l'esperienza e il nome del marchio
• Il Livello di sostegno riceverete
• Opportunità di crescita attesi

Chi mi assicura che avrò successo?
Il successo di una franchisee è di solito in funzione del successo del franchisor.
I soggetti che decidono di acquistare una franchisee sono di solito soddisfatti della decisione presa.
Secondo un sondaggio del 2004, su 65 reti associate alla Federazione Italiana del Franchising, ha rilevato che il 93% dei franchisee ha rinnovato il contratto alla sua scadenza naturale
Il tasso di crescita delle attività in franchising supera quello del dettaglio indipendente. Per questo il franchising rappresenta una scelta eccellente.

Esiste una normativa specifica sui contratti di franchising?
Il contratto di franchising è regolato dalla Legge 6 maggio 2004 nr. 129 sul franchising "Norme per la disciplina dell'affiliazione commerciale" che è stata pubblicata su Gazzetta Ufficiale. nr. 120 del 24 maggio 2004. Questa legge regola i contratti di franchising o affiliazione, su tutto il territorio italiano.

Che cosa devo sapere su un'offerta di franchising prima di acquistarlo?
Parlando con gli affiliati della società che ti interessa ti permette di ottenere risposte più sincere di quelle previste dal franchisor e di una visione più chiara di tutto il quadro.

Quali oggetti devo acquistare direttamente dal franchisor?
Al fine di garantire standard di qualità ed omogenità da un affiliato ad un altro, ogni società ha una lista di inventario e le forniture che ogni franchisee è tenuti ad ottenere.

Come posso entrare in contatto con altri affiliati?
Prima di firmare sulla linea tratteggiata, è necessario pianificare a contattare un numero di affiliati esistenti per sentire cosa hanno da dire sul loro rapporto con il franchisor e di confermare le informazioni che è stato detto dal rappresentante del franchising. Può anche essere utile per trascorrere del tempo ad uscire con uno affiliati pochi per ottenere un sguardo dietro le quinte in quello che sarebbe come operare in franchising su base giornaliera.

I costi di formazione sono inclusi nella fee di ingresso come franchisee?
Si. Il programma di formazione sul franchising è gratuito e costituisce una parte del pacchetto di start-up del franchisee.

Dovrò pagare altre fee di affiliazione in futuro?
No. Siete tenuti a pagare una sola fee di affiliazione una tantum in cambio dei diritti di franchising. Quando sarà ora di rinnovare il contratto, non vi verrà richiesto di pagare nessun altra fee di affiliazione.

Il territorio incluso nella mia franchisee è mio in esclusiva?
SI. L'esclusiva del franchisee è l'asse portante del nostro successo e rappresenta un importante vantaggio della nostra struttura di marketing.

Qual è il mio break-even point e quanto tempo sarà necessario per raggiungerlo?
Il team di Italia Affitti per lo sviluppo commerciale vi assisterà nello sviluppo di un business plan affidabile e vi aiuterà a calcolare un break-even point e la velocità di ritorno dell'investimento.

Quanto tempo dovrò dedicare all'attività? L’attività richiede un impegno costante. Le ventiquattro ore di una giornata non basteranno.

Le "location" possono essere cambiate?
Si, previo consenso scritto

In quanto tempo potrò rientrare nelle spese dell'investimento?
Di solito si ha un ritorno degli investimenti in soli 12 mesi.

1 commento:

  1. Ciao
    Io sono il direttore di un gruppo finanziario. Abbiamo deciso di fare prestiti a chi ne ha bisogno. Noi concedere prestiti di 2.000€ a 8.000.000€ . Se siete interessati, vi preghiamo di farcelo sapere quelli di cui avete bisogno per il vostro progetto e vi aiuteremo a realizzarlo. La nostra E-mail: jordiklaussverna@gmail.com
    Cordialmente

    RispondiElimina

Post recenti

Si è verificato un errore nel gadget