giovedì 25 febbraio 2010

Guida pratica per chi vuole comprare casa

Comprare casa è sicuramente una delle tappe più importanti della vita e per questo vogliamo fornire dei consigli utili a chi sta pensando di compiere questa importante scelta.
Per trovare la casa giusta ci si può rivolgere ad una agenzia immobiliare oppure cercarla in modo autonomo. Se si opta per quest’ultima scelta bisogna tener conto che è necessario avere a disposizione sufficiente tempo perché, senza l’aiuto di nessuno, i tempi per la ricerca e l’acquisto non saranno brevissimi. Oltretutto si tratta di un acquisto importante per cui non bisogna farsi prendere dalla fretta di concludere!
Una volta scelta la casa che fa per voi è importante chiedere al venditore o al costruttore la documentazione per verificare gli aspetti tecnico-legali e non trovarsi di fronte a brutte sorprese.


Ecco le verifiche necessarie da compiere prima di comprare una casa.
  1. Il primo documento da chiedere al venditore è la concessione edilizia e il certificato di abitabilità per controllare che la casa sia stata costruita regolarmente.
  2. Nel caso in cui la casa sia stata costruita abusivamente assicuratevi che il proprietario sia già in possesso della concessione a sanatoria rilasciata dal Comune prima del vostro acquisto. Senza questo documento il notaio non deve stipulare il rogito.
  3. È meglio farsi fare una dichiarazione esplicita dal venditore in cui dichiari la libertà della casa da ipoteche , cioè che l’abitazione che volete acquistare non sia stata utilizzata come garanzia di un credito. Se la casa risulta ipotecata potete comunque far richiedere dal venditore lo svincolo ossia la cancellazione dell’ipoteca.
  4. Prima di stipulare l’atto di compravendita, chiedere all’amministratore dello stabile una dichiarazione che attesti che il venditore non abbia debiti nei confronti del condominio, altrimenti dovrete pagarli voi al suo posto.
  5. Se il proprietario dell’immobile è più di uno, ricordatevi che è necessario il consenso di tutti i titolari per poter procedere alla vendita.
  6. La provenienza dell’appartamento è un altro elemento da valutare bene, in particolar modo nei casi in cui l’immobile sia stato concesso al venditore per eredità o per donazione. Se non sono trascorsi dieci anni dalla donazione, infatti, gli altri potenziali eredi potrebbero ancora far valere i loro diritti sull’appartamento. In questo caso, si può correre il rischio di dovere addirittura vendere la casa.
  7. Se volete acquistare l’appartamento da una società (costruttore, cooperativa, società immobiliare, o comunque un privato con attività imprenditoriale) bisogna fare attenzione alle garanzie dovute. Se infatti la società dovesse fallire entro due anni dalla vendita, il curatore fallimentare potrebbe revocare la compravendita.
Come vedete le verifiche necessarie per comprare casa sono complesse e numerose, questo porta spesso a rivolgersi ad una agenzia immobiliare. I vantaggi sono evidenti perché sarà l’agente immobiliare ad occuparsi di tutte le incombenze legali e burocratiche al posto vostro. L’unico svantaggio è dover pagare una provvigione che si aggira intorno al 2% del valore dell’immobile.
È bene rivolgersi ad agenzie specializzate e accreditate e verificate che l’agente immobiliare a cui vi rivolgete sia iscritto alla Camera di Commercio. Per legge l’agente immobiliare deve verificare la provenienza dell’appartamento, la titolarità, la presenza o meno di vincoli e garantire con opportune clausole il venditore e l’acquirente. Inoltre, spesso è lo stesso agente che si attiva per reperire un mutuo. Dato che le spese di mediazione immobiliare sono deducibili sulla dichiarazione dei redditi sino ad un massimo di 1.000,00 € è opportuno farsi rilasciare la fattura. Il nominativo dell’agente immobiliare, e il corrispettivo a lui versato, dovranno essere indicati nell’atto di compravendita. Le spese per l’atto di compravendita, ossia il rogito notarile sono a carico dell’acquirente e sono percentualmente proporzionali al valore di vendita dell’immobile, che può oscillare orientativamente dallo 0,7% al 2%.

Sperando di avervi fornito un valido aiuto per comprare casa vi facciamo un grande in bocca al lupo!

4 commenti:

  1. si má io no capisco si lo stranieri pou comprare um appartamento?

    quando é um estraniere brasiliano?

    é permesso per la legge italiana?

    marcoamidani@gmail.com

    RispondiElimina
  2. Si, Marco, puoi comprare una casa in Italia, senza nessun problema. Se hai un regolare permesso di soggiorno godi di tutti i diritti previsti anche per gli italiani, incluse le agevolazioni fiscali per l’acquisto della prima casa. Nel tuo caso, comunque, puoi acquistare una casa in Italia anche se non hai un regolare permesso di soggiorno. Questo perché la legge italiana vieta l’acquisto di un’immobile nel suo territorio solo agli stranieri che provengono da Paesi in cui non c’è la “reciprocità” e cioè se nei loro Paesi d’origine non è consentito ad un italiano di comprare una casa. Ma nel Brasile sussiste la condizione di reciprocità per cui anche se non sei regolarmente soggiornante potrai fare il tuo investimento immobiliare in Italia.
    Se hai bisogno di un mutuo invece quasi sempre è necessario avere, fra gli altri documenti, anche il permesso di soggiorno.
    Se vuoi approfondire l’argomento ti consiglio di visitare questo sito http://www.notariato.it/portal/site/notariato/menuitem.2986b81bf76e37133d118210b1918a0c/?vgnextoid=52ec99681991e010VgnVCM1000009601010aRCRD altrimenti puoi scriverci ancora per chiarire eventuali altri dubbi.

    RispondiElimina
  3. Salve, vorrei chiedervi se è possibile comprare appartamento in Italia essendo straniera con permesso di soggiorno di studio e nazionalità Macedone.
    Non ho ancora carta di identità, anche se questo sarebbe il mio ottavo anno in Italia.
    Di quale tipo di documentazione ho bisogno per poter fare l'acquisto di un immobile.
    Vi ringrazio per la disponibilità.
    Cordialmente K.F.

    RispondiElimina
  4. stranieri tornatevene a casA

    RispondiElimina

Post recenti

Si è verificato un errore nel gadget