lunedì 19 aprile 2010

Incentivi casa ecologica: come fare ad ottenerli

Il 29 Marzo 2010 il Consiglio dei Ministri ha approvato il Decreto sugli incentivi. Questo intervento prevede agevolazioni e finanziamenti per chiunque voglia acquistare casa oppure dei prodotti eco-sostenibili come motocicli, cucina, elettrodomestici.

Il contributo statale interviene direttamente sulla riduzione dei prezzi di listino per quanto riguarda gli elettrodomestici, le cucine o i motocicli, mentre per l’acquisto o lavori di ristrutturazione per le case eco sostenibili c’è un bonus statale dopo l’invio della richiesta previa disponibilità dei fondi.

L’intervento economico sul mercato immobiliare da parte dello Stato è senz’altro quello di maggior rilievo in quanto prevede incentivi per casa ecologica, quindi ad alta efficienza energetica.

Attraverso l’approvazione del decreto legge 40/2010 sugli incentivi per la casa ecologica il governo da un sostegno concreto tutti quelli che vogliono investire su questa nuova tipologia di immobile.

Ci sono 60 milioni di euro destinati a chi vuole comprare casa, purché sia la prima casa e rientri nelle classi di efficienza A e B. Appartengono alla classe A tutti gli immobili che riescono ad abbattere i consumi del 50%, ottenendo così un contributo statale pari a 116 euro per metro quadro fino ad una soglia di 7 mila euro, mentre rientrano nella classe di efficienza B, tutti gli immobili che riescono ad ottenere il 30% del risparmio energetico avendo cosi un contributo di 83 euro per metro quadro, fino a 7 mila euro.

In questo decreto inoltre è stata introdotta una norma che permette le ristrutturazioni edilizie senza la Denuncia di Inizio Attività (DIA) al comune di appartenenza e senza dover chiedere quindi l’intervento dei periti e architetti con un ulteriore spesa economica. Ma quali sono gli interventi che si possono fare senza il DIA?

Tra i vari interventi ci sono l’istallazione dei pannelli fotovoltaici purché non ci siano vincoli paesaggistici o architettonici regolati dai singoli comuni, gli interventi di manutenzione ordinaria e quelli di manutenzione straordinaria tra cui pavimentazione e arredi, opere temporanee per attività agricole, interventi per abbattere le barriere architettoniche.
Ma bisogna fare attenzione perché l’abbattimento della Denuncia di Inizio Attività non riguarda solo la tipologia di intervento ma anche la localizzazione geografica, quindi è sempre meglio verificare nel proprio comune di residenza quali interventi si possono fare senza autorizzazioni particolari.

Ma cosa devono fare gli acquirenti e i venditori per beneficiare di questi incentivi per la casa ecologica?

  • Essere in possesso dell’attestato di certificazione energetica dell’edificio;
  • Avere il contratto preliminare di compravendita stipulato necessariamente dopo il 6 Aprile 2010, data dell’entrata in vigore del decreto;
  • I venditori devono registrarsi all’apposito elenco telefonando al Call Center di Poste Italiane 800.556.670 a partire dal 15 aprile;
  • Il venditore dovrà fornire, oltre al settore di appartenenza e alla tipologia di edificio (classe A, classe B) deducibili dal certificato energetico, anche i dati relativi alla superficie dell’immobile sulla quale verrà calcolato il contributo, il prezzo base IVA compresa e i dati dell'acquirente come il codice fiscale e dati bancari;
  • Entro 45 giorni dal rogito l’acquirente dovrà trasmettere allo stesso numero di Call Center la copia del contratto, gli estremi della registrazione ed entro 90 giorni della compravendita richiesta di rimborso, la copia del contratto definitivo di compravendita che dovrà riportare l'indicazione dell'incentivo e la copia del documento di identità, codice fiscale e dati bancari dell'acquirente;

Per sapere di più sugli incentivi per la casa ecologica e tutte le altre agevolazioni si può consultare la Tabella incentivi e la Guida alle Agevolazioni fiscali per il risparmio energetico dell’Agenzia delle Entrate.

1 commento:

  1. se vi può essere di aiuto, vi segnalo un nuovo sito che permette di certificare la vostra casa direttamente online. Basta inserire le informazioni in un form e in un paio di giorni si ricevono i preventivi di diversi certificatori. Basta scegliere e in una settimana la casa è certificata! http://www.certificazioneenergeticaonline.com

    sito

    RispondiElimina

Post recenti

Condividi